DxOMark si espande: autonomia e performance della batteria non hanno più segreti (foto)

Vincenzo Ronca

Proprio come ci era sembrato qualche giorno fa, DxOMark ha appena annunciato di estendere le sue capacità di giudizio tecnico in merito agli smartphone. Il noto team francese ha infatti presentato il nuovo protocollo di test della batteria e dell’autonomia dei dispositivi mobili.

DxOMark ha presentato nel dettaglio il protocollo di benchmark, il quale si compone di diverse fasi all’interno delle quali viene testata una caratteristica tecnica relativa alla batteria dello smartphone in analisi. Andiamo a vedere insieme quelle principali:

  • Autonomia, la fase del test di DxOMark che risponde alla domanda “Quanto dura la batteria dello smartphone durante delle specifiche attività?”. Questa tipologia di test viene effettuata in diversi scenari, come ad esempio quello di uso tipico di uno smartphone durante la giornata e quello di uso in specifiche attività come una chiamata vocale, lo streaming multimediale e le sessioni di gaming. Dai grafici presentati da DxOMark sui primi test effettuati su Huawei P40 Lite, Galaxy M51 e Motorola Moto G9 Power, possiamo avere un’idea di come si comportano i dispositivi nelle situazioni sopra descritte.
  • Ricarica, la fase in cui vengono testate le performance di ricarica delle batterie prese in esame. Quindi troverete informazioni sulla velocità di ricarica, sul tempo necessario a una ricarica completa.
  • Efficienza, la fase del test che cerca di quantificare il decremento orario della batteria durante la scarica e la ricarica in base al contesto di utilizzo.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 11 Ultra, la recensione

Come accennato prima, attualmente DxOMark ha testato Huawei P40 Lite, Galaxy M51 e Motorola Moto G9 Power insieme a un’altra decina di dispositivi in termini di performance della batteria. Trovate la classifica completa a questo indirizzo, dove attualmente vediamo Galaxy M51 in testa seguito da Wiko Power U30 e OPPO Find X3 Neo. Dai test abbiamo visto come l’M51 di Samsung offra l’autonomia più elevata, mentre P40 Lite si è distinto per l’alta velocità di ricarica.

Ci aspettiamo che nelle prossime settimane si aggiungeranno sempre più modelli. Come sempre vi terremo aggiornati sulle prossime novità.

Fonte: DxOMark