myFirst Sketch Book è un utile quaderno digitale per bambini (video)

Nicola Ligas -

myFirst Sketch Book, come suggerisce il nome, è un quaderno per appunti digitale pensato per i più piccoli. Dotato di un display LCD da 10 pollici e di uno stylus a due pulsanti, sensibile alla pressione (8.192 livelli), è l’ideale sostituto della carta per tutti i bambini desiderosi di disegnare o anche prendere appunti.

Anche senza accoppiarlo con uno smartphone, potete disegnare e salvare i contenuti direttamente sulla memoria interna dello Sketch Book, che immagazzina oltre mille pagine. Potete poi vedere tutti i contenuti salvati su smartphone (ma c’è anche il live view) e modificarli in seguito, inoltre è possibile riprodurre l’intero processo del disegno, come fosse un’animazione. La batteria garantisce inoltre circa un mese di autonomia con uso medio.

LEGGI ANCHE: I nuovi laptop Samsung che sembrano smartphone

Trovate ulteriori informazioni su Sketch Book nella sua pagina ufficiale, dalla quale potrete anche ordinarne uno per 98,50 dollari. Ne abbiamo un modello tra le mani già adesso, quindi a breve vi daremo qualche impressione personale. Nel frattempo potete gustarvi la simpatia e “casalinga” presentazione ufficiale nel video qui sotto.

Aggiornamento

Abbiamo avuto modo di trascorrere diverso tempo con myFirst Sketch Book (o meglio, mio figlio l’ha fatto – NdR) e possiamo dire che sì, è un prodotto senz’altro adatto ai bambini. È abbastanza resistente, ha una pratica custodia magnetica per non perdere la penna, ed è semplice da usare. Ci sono anche tanti piccoli adesivi in confezione per andare a personalizzarlo, e renderlo ancora più kids-friendly.

Il disegno rimane impresso anche a dispositivo spento, e solo una volta acceso può essere cancellato (o salvato). Questo potrebbe però essere un concetto un po’ difficile da afferrare per i più piccoli, che vedono la “lavagna” colorata e subito istintivamente provano ad interagirvi.

Il feeling di scrittura non è affatto male: non proprio affine alla carta, ma comunque non “plasticoso”, ed il rilevamento della pressione è abbastanza preciso (anche se abbiamo provato di meglio). La penna in sé è un po’ più spessa della media, ma comunque leggera, anche se forse sarebbe stato meglio farla più corta, in considerazione del pubblico giovanissimo cui è destinato.

Allo stesso modo la cancellazione avviene con un doppio clic sul tasto apposito, in modo da evitare pressioni accidentali. A volte però il doppio tocco deve diventare anche triplo perché la “gesture” non viene riconosciuta il 100% delle volte.

Infine la sincronizzazione in tempo reale con l’app non è impeccabile, ma questa è una cosa che cambia facilmente da un aggiornamento software all’altro.

In definitiva un prodotto sì per i più piccoli, che purtroppo è solo per i più piccoli. Con qualche attenzione in più avrebbe potuto essere maggiormente apprezzabile anche da un pubblico più ampio.