Apple con il pugno di ferro contro le app che non rispettano la nuova funzione App Tracking Trasparency

Apple con il pugno di ferro contro le app che non rispettano la nuova funzione App Tracking Trasparency
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Con l'ultimo aggiornamento di iOS, Apple ha deciso di rendere ancora più difficile per le applicazioni tracciare le attività che l'utente svolge, dato che quest'ultimo dovrà esplicitamente consentire questo genere di operazioni tramite un popup che verrà mostrato a schermo.

Questa nuova misura di sicurezza, chiamata ufficialmente App Tracking Trasparency, è ovviamente regolata da rigide linee guide che gli sviluppatori devono seguire per poter rilasciare la propria app su App Store: tra le regole da seguire, c'è quella per cui gli utenti non potranno essere "invogliati" ad accettare il tracciamento in cambio di ricompense e quella per cui una qualsiasi app dovrà essere in grado di funzionare senza problemi anche senza l'autorizzazione al tracciamento delle attività.

Gli sviluppatori inoltre non potranno mostrare messaggi "fuorvianti" circa questa nuova funzione: ad esempio, non potrà essere mostrato un popup modificato per convincere gli utenti ad autorizzare il tracciamento. Le nuove app devono tutte rispettare queste regole per poter essere presenti su App Store: se non rispettate, Apple non accetterà l'app suo suo store.

Commenta