I dati degli utenti Clubhouse sono stati rubati? Il CEO del social smentisce

Vincenzo Ronca

Nelle ultime ore sono emerse importanti voci relative a un potenziale furto di dati personali degli utenti di Clubhouse, il social network del momento che si basa sulle conversazioni audio.

La notizia di un attacco hacker ai database di Clubhouse è stata riportata da Cyber News. Secondo tali voci, i dati personali degli utenti Clubhouse, come ID utente, nomi, nomi utente, handle di Twitter e Instagram e il numero di follower, sarebbero stati rubati sotto forma di un database SQL. In tale furto non sarebbero comunque stati coinvolti dati particolarmente sensibili, come il numero delle carte di credito.

LEGGI ANCHE: Sonos Roam, la recensione

A smentire il tutto è arrivata la pronta risposta del CEO di Clubhouse, Paul Davidson, il quale ha riferito che la notizia di Cyber News è falsa e fuorviante. Nessun dato personale non pubblico degli utenti sarebbe infatti stato rubato. I dati a cui fa riferimento Cyber News sarebbero infatti quelli relativi ai profili pubblici.

Negli ultimi giorni Cyber News è stata anche smentita da Microsoft, in merito a un presunto data breach relativo ai dati personali degli utenti LinkedIn. Staremo a vedere se arriverà una contro replica a quella di Davidson per dimostrare l’effettivo furto dei dati per gli utenti Clubhouse. Vi terremo aggiornati sui prossimi eventuali sviluppi.

Fonte: The Verge