Ecco come sarà il Pixel Watch di Google: è la volta buona? (foto)

Vincenzo Ronca

Da anni ormai si parla di un possibile smartwatch fatto in casa da Google, il Pixel Watch per il quale diverse volte in passato abbiamo sentito dei rumor. Il 2021 potrebbe essere però davvero l’anno buono per vederlo concretizzato.

Nelle ultime ore Jon Prosser ha pubblicato quelli che sembrano i render del design ufficiale di Pixel Watch. Le immagini in galleria mostrano uno smartwatch con quadrante circolare, abbastanza sottile, e un cinturino in gomma. In generale, ci sembra un look abbastanza sportivo. Il vetro del quadrante ha una curvatura 2.5D, così come i bordi presentano una curvatura.

LEGGI ANCHE: Amazfit T-Rex Pro, la recensione

Chiaramente l’interfaccia software dovrebbe essere Wear OS, il sistema operativo per dispositivi indossabili sviluppato da Google, mentre sotto il cofano potremmo trovare una sorpresa: il processore potrebbe essere un chip sviluppato e personalizzato da Google, proprio come ci si aspetta per il prossimo Pixel 6. Tale scelta permetterebbe di minimizzare la carenza di componenti hardware che sta affliggendo tutto il mercato tecnologico.

Stando a quanto riferito da Prosser, il lancio ufficiale del primo Pixel Watch di Google potrebbe avvenire a ottobre 2021, nella stessa occasione in cui verrà svelato il nuovo Pixel 6. Vi terremo aggiornati su tutti i prossimi sviluppi.

Via: Phone ArenaFonte: Jon Prosser (YouTube)
  • Dema

    Non capisco perché si ostinino a fare smartwatch circolari quando è indubbiamente più smart un quadrante rettangolare.
    Non sono semplici orologi, sono smartwatch.
    L’interazione e la leggibilità sono cose importanti e su un quadrante rotondo sicuramente si visualizzano meno e peggio tutte le informazioni.
    Se non altro bisognerebbe fare tutte e due le versioni per i modelli di punta, un po’ come gli zepp. Ho idea che venderebbero molto di più quelli con cassa squadrata…

    • boosook

      Sono d’accordo, ma a farli con la cassa rettangolare ci ha già pensato Apple… 🙂

      • Okazuma

        Non è stata mica la prima eh, nn iniziamo a darle un altro merito che non ha.

    • capawht

      Non concordo. Ho uno smartwatch squadrato semplicemente perché con queste caratteristiche e prezzo era l’unico, ma potessi scegliere cambierei subito con uno circolare. È verissimo che i contenuti sono maggiori su display squadrati ma stiamo parlando di un oggetto da polso.
      Se si devono leggere mail o notifiche lunghe è scomodo, molto meglio prendere lo smartphone.
      Lo smartwatch serve per notificare e capire chi chiama o chi scrive e se vale la pena rispondere o prendere il telefono. Inoltre deve monitorare gli sport e su questo non ci vedo grandi differenze tra display squadrato o circolare.

      • Dema

        Meh.. potrei anche capire.
        Ma se si rendessero leggermente migliori le app di messaggistica, in molti momenti leggere per intero la notifica senza tirare fuori lo smartphone, (e se tutte le app di messaggistica ti facessero leggere anche i messaggi precedenti della conversazione, come per esempio si può con telegram visto che ha un app dedicata sarebbe meglio), poter rispondere con l’assistente ad esempio di Google, e verificare a colpo d’occhio quello che hai scritto, con il quadrante rettangolare è più immediato. Se il design lo curi anche un design squadrato può avere carattere.
        Capisco poi che a uno possa piacere di più il design circolare. Ma tu stesso hai ammesso che la leggibilità è migliore sul rettangolare.
        In un futuro ideale dove gli smartwatch diventeranno sempre più integrati, un maggiore spazio per visualizzare le informazioni secondo me è fondamentale.
        Riguardo allo sport vale Lo stesso discorso. Se hai più spazio vedi più informazioni.
        In generale ho visto parecchi smartwatch con design rotondo. È innegabile quante informazioni vengono tagliate fuori nelle stesse schermate rispetto ha un design squadrato

        • capawht

          Sul design non ho detto niente proprio perché è soggettivo, va a gusti quindi è giusto quello che piace.
          Il punto principale è quello che hai detto, mancano le app fatte bene ed integrate indipendentemente dalla forma dello smartwatch.

          Ho detto che è assodato che la leggibilità sia migliore nei display squadrati, ma in generale, sottolineando che lo smartwatch è fatto per notificare e fare piccole cose. Serve per consultare cose al volo quindi intrinsecamente serve avere poco testo.

          Anche per le attività fisiche serve avere poche informazioni al volo tipo battito cardiaco, passi o ritmo (nel caso della corsa), poi tutto il resto si vede sullo smartphone o sul PC, tipo mappa, altitudine settori ecc.

          Se invece si vuole fare tutto da smartwatch allora il discorso cambia e servono smartwatch decisamente più grandi, almeno da 4′ così come sono cresciute le dimensioni dei display degli smartphone.

          • Dema

            Ma io sono per l’idea di non esagerare.
            Non penso si debba arrivare a fare tutto da smartwatch, ma con una buona integrazione smartwatch/telefono e magari cuffie tws (anche se io sulle cuffie, Bo, magari mi ricrederò in futuro) si può fare già molto.. con un display in forma rettangolare basta un 1,7/2″, mentre se scegli un circolare ovviamente ti perdi un sacco di informazioni e sei costretto a scorrere più volte per vedere le informazioni, o ti servirebbe uno schermo enorme che starebbe pure male al polso.

            Comunque dai è innegabile, metti a confronto un display rettangolare e uno tondo con varie schermate e vedi che in quello tondo il più delle volte devi scorrere per avere le stesse informazioni che in quello rettangolare hai a colpo d’occhio in una sola schermata.

            Per me già questo basta anche solo per il discorso che dici tu, citando le tue parole:

            “Serve per consultare cose al volo quindi intrinsecamente serve avere poco testo”

            E ovviamente se quel poco testo lo vedi tutto insieme a colpo d’occhio beh, non c’è paragone.

          • capawht

            Eh ma il mio “cose al volo” intende il nome e poco altro, siamo nell’ordine delle 10 parole. E 10 parole le contiene anche un display circolare da 40mm.
            Ripeto io ho uno smartwatch squadrato e quando ci sono testi che superano una pagina (quindi sopra le 20 parole che contiene il mio) passo allo smartphone.

          • Dema

            Si beh in genere anche io ma dipende dalla situazione. E ripeto. Tanti messaggi magari sul tondo devi scorrere per leggerli e quindi tiri fuori lo smartphone, mentre con un display rettangolare faresti a meno. Per me è decisamente meglio a livello di esperienza, per me uno smartwatch deve fare più di quello che dici, altrimenti tanto vale una miband

  • Mari/o

    Bello è pure bello eh, ma sinceramente caricare un orologio una volta al giorno anche no.