Google svela le nuove magie per Maps: Live View per ambienti interni, avvisi sull’inquinamento, mobilità sostenibile (foto)

Vincenzo Ronca

Google ha appena annunciato una nuova serie di interessanti novità che arriveranno su Maps, il suo popolare e diffuso servizio di mappe e navigazione in tutto il mondo. Le novità arrivano tutte con il supporto dell’intelligenza artificiale di BigG, sempre più capace. Purtroppo la maggior parte di esse non sono immediatamente disponibili in Italia.

Live View per ambienti interni

La modalità Live View l’abbiamo già apprezzata a partire da un paio d’anni, ed è molto utile per orientarsi negli spazi esterni e nelle indicazioni fornite da Maps soprattutto quando ci si trova in navigazione a piedi. La novità di Maps consiste nell’estensione di tale modalità per gli ambienti al chiuso: sarà dunque utile a trovare le scale mobili o l’ascensore più vicini, il gate, il binario, il ritiro bagagli, il banco del check-in, la biglietteria, i bagni, gli sportelli bancomat e molto altro. La novità è stata annunciata per alcuni centri commerciali di Chicago, Long Island, Los Angeles, Newark, San Francisco, San Jose e Seattle. Nei prossimi mesi dovrebbe arrivare per altri luoghi simili in altri paesi.

Informazioni sulla qualità dell’aria

Google Maps si arricchisce di nuove informazioni meteo che riguardano la qualità dell’aria. La novità arriva in esclusiva per gli utenti residenti in Australia, India e Stati Uniti, paesi in cui le informazioni sulla qualità dell’aria possono fare la differenza quando ci si trova a pianificare un viaggio o uno spostamento. Il supporto a tali informazioni farà affidamento anche su provider locali per rilevare la situazioni di incendi e inquinamento atmosferico. In futuro, la novità potrebbe essere estesa anche ad altri paesi.

Mobilità sostenibile

Google si è posta un obiettivo molto importante quanto complicato: fornire di default con Maps le indicazioni per raggiungere la destinazione che implicano il minor impatto ambientale. Questo avverrà basandosi sui dati forniti National Renewable Energy Laboratory, andando a calcolare l’impatto ambientale in termini di CO2 prodotta dallo spostamento proposto. La novità è stata appena lanciata in via sperimentale per gli utenti statunitensi.

Inoltre, in Maps è arrivata l’implementazione delle indicazioni relative alle zone a bassa emissione, ovvero quelle zone delle città in cui il traffico è impedito ai veicoli inquinanti o ai veicoli a diesel. La novità verrà lanciata il prossimo giugno in Germania, Paesi Bassi, Francia, Spagna e Regno Unito.

Ritiro della spesa

Maps si arricchisce anche di nuove informazioni relative alla possibilità di ritirare la spesa all’esterno dei punti vendita, oltre che per riceverla a domicilio. Anche questa funzionalità è attualmente disponibile esclusivamente per gli utenti statunitensi.

Fonte: Google