Huawei vuole prendersi la sua rivincita grazie alle royalty sui brevetti 5G

Filippo Morgante

La vendetta è un piatto che va servito freddo, e Huawei lo sa. Dopo le varie vicende (seguite da un ban) che hanno visto il produttore cinese al centro di una disputa con il governo degli Stati Uniti, ora questo sembra volersi prendere la sua rivincita sui concorrenti grazie ai brevetti 5G.

LEGGI ANCHE: Clubhouse è in arrivo su Android, e spopola in Italia

Huawei infatti non è solamente un produttore di smartphone, ma possiede anche quella che probabilmente è la più grande collezione di brevetti sul 5G, e ora vuole iniziare a fare soldi con questi. Secondo quanto riportato da Bloomberg, Huawei starebbe infatti iniziando una serie di colloqui con Apple e Samsung per la negoziazione delle relative royalty per l’utilizzo delle proprietà intellettuali.

Apple su questo punto è molto sensibile, viste le pregresse battaglie legali con Qualcomm, che a detta dell’azienda di Cupertino faceva ingiustamente pagare tariffe esorbitanti per brevetti standard ed essenziali. Huawei sostiene comunque di voler far pagare tariffe più basse per i suoi brevetti rispetto ad altri rivali come Qualcomm e Nokia.

Via: 9to5mac