Giro di vite su Instagram: non sarà più cosi facile importunare i minorenni

Nicola Ligas Per messaggiare un minorenne, un adulto dovrà averlo tra i suoi follower

Forse non sapete che c’è una “guida di Instagram per genitori“, in italiano, liberamente scaricabile (la trovate qui in formato PDF – 917 Kb). Si tratta di uno degli sforzi fatti dell’azienda per tutelare i suoi utenti più giovani (ricordiamo che l’età minima richiesta è di 13 anni, anche se la verifica è assai difficile) ed aiutare i loro genitori nel farlo, ma oggi Instagram compie anche un passo in più. Gli adulti non potranno più messaggiare i minorenni, a me non questi ultimi non siano loro follower.

Oltre a prevenire conversazioni non autorizzate a questo modo, Instagram mostrerà anche degli avvisi di sicurezza ai più giovani, per raccomandare prudenza nel parlare con gli adulti, soprattutto sconosciuti di persona. Se ad esempio un adulto che abbia tenuto un comportamento potenzialmente sospetto (ad esempio messaggiando tanti giovani) dovesse interagire tramite DM con un minorenne, quest’ultimo sarà avvisato e potrà segnalarlo e/o bloccarlo. Questi avvisi arriveranno già da marzo in alcuni paesi, ma l’intento è quello di renderli globali a breve.

Inoltre, quando un minorenne registra un nuovo account Instagram, viene presentata subito l’opzione per rendere l’account privato, spiegando al contempo i vantaggi di quest’ultima opzione, soprattutto per i più giovani (ma la decisione finale resta sempre all’utente).

L’argomento è complesso e di sicuro interesse, pertanto non possiamo che augurarci che gli sforzi di Instagram diano i loro risultati e che proseguano nella giusta direzione.

Fonte: Facebook