App

Twitter vuole espandersi in direzione podcast: sarà possibile registrare nativamente gli Spazi

Twitter vuole espandersi in direzione podcast: sarà possibile registrare nativamente gli Spazi
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Da quanto Clubhouse ha fatto il suo ingresso sulla scena, tutti gli altri social hanno dovuto fare i conti con una prorompente forma di interazione: la voce. Mentre gli Spazi su Twitter - anche noti come Twitter Spaces - sono ancora disponibili in test per un gruppo limitato di utenti, uno dei manager dell'azienda ha annunciato i piani per il prossimo futuro.

Le intenzioni sono chiare, dare la possibilità a chi ospita una conversazione di registrarla, poterla editare successivamente ed eventualmente condividere. Il viaggio verso il podcast sembra essere iniziato, ma prima dell'arrivo in pianta stabile della funzione sarà necessario fare i conti con alcuni ostacoli come la necessità di raccogliere il consenso esplicito dei partecipanti ad essere registrati.

Al di là di questioni burocratiche e tecniche, il poter catturare e riproporre le conversazioni potrebbe portare ad un altro livello gli scambi online. Quelle che oggi sono chiacchierate magari anche improvvisate potrebbero assumere una veste più solida e professionale. Forse in alcuni casi verrà meno la componente legata a freschezza e spontaneità, però questo dovrebbe andare a vantaggio di maggiore linearità e fruibilità a posteriori.

C'è da dire che Twitter attualmente già registra le conversazioni, tenendole in archivio per 30 giorni, ma solamente a scopo di moderazione dei contenuti, un po' come avviene su Clubhouse (che però cancella tutto alla chiusura della stanza). Chissà poi se l'uccellino cinguettante riuscirà a battere sul tempo Fireside, un nuovo social incentrato proprio sulla registrazione di conversazioni e condivisione tramite feed RSS, il cui lancio appare prossimo.

Via: The Verge

Commenta