Fine del notch e lenti periscopiche nel futuro di iPhone

Arriveranno nel 2021, dice il famoso analista Ming-Chi Kuo
Fine del notch e lenti periscopiche nel futuro di iPhone
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Ming-Chi Kuo, famoso analista di TF Securities, ha pubblicato un nuovo report in cui comunica alcune possibili novità per le fotocamere dei prossimi iPhone.

Partendo da quest'anno, secondo Kuo nel 2021 Apple cambierà le lenti per il modulo FaceID, passando dal vetro ad un materiale plastico. Finora il vetro era stato necessario per evitare distorsioni, ma adesso non sarà più necessario, grazie all'impiego di nuove tecnologie per la lavorazione della plastica. I fornitori delle nuove lenti dovrebbero essere Largan e Genius.

Non si sa ancora se queste nuove lenti porteranno qualche beneficio per gli utenti o se saranno solo un risparmio per Apple.

Nel 2021 cambierà anche il teleobiettivo, passando da una lente a 5 elementi ad una a 6 elementi. Secondo Kuo, però, il salto più grande nel teleobiettivo si farà nel 2022, con iPhone 14 e l'adozione di una lente a 7 elementi.

Secondo l'analista, sempre nel 2022 Apple passerà ad un design unibody per le fotocamere frontali, riducendo molto le dimensioni del modulo che ospita FaceID e fotocamera frontale. Questa previsione va a braccetto con quanto già dichiarato da Kuo sul futuro di iPhone: un futuro senza notch, con una fase intermedia nel 2022 in cui il notch sarà sostituito da un foro sul display, in maniera simile a quanto già visto su diversi smartphone Android.

Infine, Kuo prevede grandi novità per il 2023, con l'adozione di una lente periscopica, che consentirebbe di migliorare moltissimo lo zoom. Le lenti periscopiche non sono una novità nel panorama degli smartphone: sono già state adottate da Huawei, Oppo e recentemente anche Samsung (con Galaxy S21 Ultra e il suo impressionante zoom). Un sistema periscopico è basato su delle lenti disposte all'interno del dispositivo, perpendicolarmente rispetto alla lente esterna, e collegate a quest'ultima tramite uno specchio a 45° che rimbalza la luce: questo permette di realizzare uno "zoom ottico" all'interno dello smartphone. Per capire meglio, date un'occhiata a questo brevissimo video di Oppo, che nel lontano 2017 spiegava il funzionamento del primo sistema periscopico 5X.

Fonte: MacRumors

Commenta