Vendite smartphone a fine 2020: Apple si riprende un primato che mancava dal 2016, ma che brutta annata (foto)

In generale il mercato è calato del 12,5% su base annua
Vendite smartphone a fine 2020: Apple si riprende un primato che mancava dal 2016, ma che brutta annata (foto)
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Non ci sono molti dubbi sul fatto che il 2020 sia stato un anno anomalo a tutti gli effetti. La pandemia ha fermato industrie e bloccato gli acquisti di milioni di consumatori in tutto il mondo intrecciandosi con gli effetti negativi sul mercato della guerra commerciale USA-Cina e quelli più positivi legati all'avvento del 5G. I dati registrati da Gartner riflettono quindi questo duplice andamento sulle vendite, in cui alcuni produttori hanno subito forti diminuzioni dei volumi, mentre (pochi) altri sono riusciti ad avvantaggiarsene.

Analizzando i dati più da vicino per quanto riguarda gli ultimi 3 mesi dello scorso anno è immediatamente evidente una cosa: l'impatto dirompente del lancio dei nuovi iPhone 12 con 5G.

Apple infatti ha toccato una crescita a doppia cifra (+14,9% rispetto allo stesso periodo del 2019), che non vedeva dal 2016 e che le ha permesso di sedersi comoda comoda sul trono scavalcando Samsung. L'azienda coreana invece, nonostante i volumi notevoli, continua a registrare un calo piuttosto marcato (-11,8%) e vede avvicinarsi sempre più Xiaomi, terza con un notevole +33,9%. La debacle di Huawei (-41,1%) è resa ancora più lampante dal sorpasso di Oppo (+12,9%).

LEGGI ANCHE:

Passando a scorrere le cifre per tutto l'anno solare la prima cosa che salta agli occhi è il risultato negativo del comparto: nel complesso le vendite infatti sono calate del 12,5% rispetto al 2019. Nell'arco dei 12 mesi la situazione è differente e Samsung detiene ancora la vetta della classifica, pur segnando -14,6%. Segue Apple (+3,3% su base annua) e Huawei (il cui calo è sempre notevole, ma meno pesante: -24,1%). Chiudono la top 5 Xiaomi (il miglior produttore tra i primi 5 con un bel +15,7%) e Oppo (in leggero calo, -5,8%).

Se i risultati del 2020 sono stati fortemente influenzati da un insieme di fattori discordanti, l'incertezza potrebbe perdurare anche in questo 2021. La differenza però la potrebbe fare l'arrivo del 5G nella fascia medio-bassa, che potrebbe rappresentare un forte stimolo al ricambio di dispositivo da parte dei consumatori - soprattutto al di fuori del mercato cinese - e la diffusione di caratteristiche innovative, nel formato o nelle funzioni fotografiche.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Fonte: Gartner

Commenta