MediaTek vuole sfidare Qualcomm con un modem 5G che supporta le mmWave

MediaTek vuole sfidare Qualcomm con un modem 5G che supporta le mmWave
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Il produttore di semiconduttori MediaTek ha da qualche giorno rilasciato un nuovo modem 5G: stiamo parlando di M80, il primo dell'azienda che supporta le mmWave e che andrà a sfidare Qualcomm, con i suoi X60 e il recentissimo X65.

Rispetto al precedente modello, Helio M70, che non offriva il supporto alle mmWave, il nuovo M80 combina questa tecnologia a sub-6GHz. Inoltre sarà un modem integrato, ovvero verrà integrato in un SoC, insieme a CPU e GPU.

Le specifiche tecniche riportano velocità di picco di 7,67Gbps in download e 3,67Gbps in upload, superiori a quelle di Snapdragon X60 (7,5Gbps in download e 3Gbps in upload) e di Samsung Exynos 2100 (7,35Gbps in download e 3,67Gbps in upload).

Si contano poi altre funzionalità come il supporto alle reti sia Standalone che non Standalone, dual SIM 5G, dual SIM 5G NSA, oltre che la tecnologia dual Voice over New Radio (VoNR).

Grande importanza rivolta all'aspetto energetico: M80 riuscirà a regolare il suo consumo e la sua frequenza di clock in base alle condizioni della rete, per cercare di evitare il più possibile sprechi di batteria.

Il chip sarà inviato a produttori selezionati per dei test durante il 2021 ma è del tutto improbabile che vedremo smartphone con questo a bordo nel breve periodo: dovremo attendere ancora un po' per conoscere il SoC con cui debutterà M80.

Commenta