Apple Watch potrebbe far vibrare la batteria per generare il feedback aptico (foto)

Apple Watch potrebbe far vibrare la batteria per generare il feedback aptico (foto)
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Sembra che Apple stia studiando un modo per rendere il suo Apple Watch più sottile, e per farlo avrà bisogno di rimuovere il motore indipendente per il feedback aptico. Per guadagnare spazio, l'azienda di Cupertino sta pensando infatti di delegare alla batteria il ruolo di fonte del feedback aptico, come mostra il recente brevetto "Dispositivo elettronico portatile dotato di dispositivo aptico con un elemento mobile della batteria".

Apple vorrebbe prendere un componente di cui non può fare a meno, la batteria, e fargli fare più funzioni.

Nel suo brevetto parla infatti di "un dispositivo aptico che muove un elemento della batteria al fine di produrre un impulso o una vibrazione tattilmente percepibile lungo una superficie esterna del dispositivo". Questo significherebbe avere una batteria elettricamente accoppiata al display e un gruppo di bobine predisposto per indurne il movimento. Lo spazio guadagnato in questo modo nell'Apple Watch, potrebbe essere utilizzato da Apple anche per altri scopi.

Il resto della domanda di brevetto entra poi negli aspetti più tecnici e fisici che renderebbero efficace una soluzione di questo tipo, come per esempio la considerazione che "più piccola è la massa del dispositivo aptico, più il dispositivo aptico potrebbe aver bisogno di spostare la massa per produrre la stessa uscita aptica".

Il motorino aptico occupa infatti già dello spazio da solo e per di più occupa ulteriormente spazio per la necessità di muoversi. La domanda di brevetto che tenta di proporre soluzioni a questo equilibrio tra dimensioni e funzionalità dei componenti, è accreditata a sei inventori, tra cui Erik G. de Jong.

Commenta