Le controverse vicende di WhatsApp hanno resuscitato app di messaggistica ormai dimenticate

Filippo Morgante

Le ormai note vicende che hanno coinvolto l’ultimo aggiornamento della politica sulla privacy di WhatsApp hanno generato un vero e proprio terremoto nel mondo delle app di messaggistica. Molti competitor validi hanno visto incrementare vertiginosamente il numero di utenti attivi, come per esempio Telegram e Signal. A beneficiarne sono state però anche le app più vecchie e ormai quasi dimenticate, come ICQ Messenger.

LEGGI ANCHE: Huawei Books è ufficiale in Italia: la libreria digitale con tanti titoli, audiolibri e funzioni smart

Sembra infatti che la nostalgia abbia spinto molti utenti ad allontanarsi da WhatsApp in favore della rinascita di un servizio che in realtà ha avuto il suo periodo d’oro diversi anni fa. Come riporta anche il Wall Street Journal, ICQ Messenger è attualmente una delle app più scaricate. A destare qualche perplessità sono i dubbi molto diffusi riguardo all’effettiva sicurezza fornita da questa app, che per più di dieci anni ha fatto parte del provider di posta russo Mail.ru. E voi, l’avete provata?

Via: smartdroid
  • LucaMW

    Grande ICQ! Lo usavo ai tempi! Peccato che non sfondarono come lo sconosciuto (al tempo) WhatsApp… Forse non avevano un client mobile valido o il fatto di associare gli account anche ai numeri di telefono.

  • Giovanni Galazzi

    Mah,io uso anche gli SMS normali per i messaggi… E continuerò ad usare WhatsApp…

  • Albelix

    Il mio account ICQ aperto, se non ricordo male, nel 1998.. è ancora valido e operativo.
    20 anni fa era il must della messaggistica istantanea!

    • Fabrizio

      Neppure lo conoscevo. Come funziona? È simile a WhatsApp?

  • Mariux Revolutions

    Aahh, pensavo si trattasse di Viber e Tango 😆