Google ha completato definitivamente l’acquisizione di Fitbit

Federica Papagni -

A novembre 2019 fu diffusa la notizia dell’acquisizione da parte di Google di Fitbit, l’azienda statunitense specializzata in dispositivi indossabili (smartwatch e fitness tracker), e ora il colosso di Mountain View con entusiasmo annuncia il completamento di tale processo.

All’interno del post pubblicato sul blog ufficiale, l’azienda fa sapere che si impegnerà a sviluppare nuovi dispositivi e servizi che aiutino gli utenti nel controllo e monitoraggio delle loro attività e della loro salute. Punto cardine rimarrà sempre la sicurezza e la privacy, per garantire la protezione non solo dei dati ma anche delle informazioni sanitarie. A proposito di quest’ultimo aspetto, Google ha collaborato con le autorità di regolamentazione globali su un approccio che salvaguardi le aspettative sulla privacy dei consumatori, inclusa una serie di impegni vincolanti che confermano che i dati sulla salute e il benessere degli utenti Fitbit non verranno utilizzati per gli annunci Google.

LEGGI ANCHE: Realme al lavoro su Realme Watch 2 e Watch 2 Pro

Sarà mantenuto l’accesso alle API Android che consentono ai wearable di interagire con gli smartphone Android, e inoltre gli utenti Fitbit potranno anche continuare a sincronizzare i dispositivi indossabili con le loro app preferite. Tutto ciò sarà valido a livello globale cosicché chiunque possa trarne vantaggio e infine la società ha affermato che continuerà a lavorare insieme alle autorità di regolamentazione di tutto il mondo affinché venga accertato che quanto ora dichiarato venga effettivamente rispettato.

Fonte: Blog Google