App

Eyeware Beam traccia il movimento degli occhi per aggiungere interessanti novità per social e gaming

Eyeware Beam traccia il movimento degli occhi per aggiungere interessanti novità per social e gaming
Vito Laminafra
Vito Laminafra

In concomitanza con il CES, Eyeware ha presentato la sua app Beam per dispositivi iOS. Beam riesce, grazie ai vari sensori TrueDepth e fotocamera di iPhone, a tracciare con precisione il movimento degli occhi senza l'utilizzo di hardware esterno, ma solo attraverso lo smartphone e utilizzando delle tecnologie 3D proprietarie per capire dov'è indirizzato lo sguardo degli utenti. Questi dati vengono poi inviati sul PC, grazie ad un programma separato e installato sul computer.

Gli utilizzi pensati da Eyeware per questo software sono molteplici: in ambito social network e multimedialità, durante la reazione ad un video, si potrebbe evidenziare quale parte di esso il creator sta guardando, o in ambito gamingBeam si potrebbe integrare nei videogiochi in modo tale da consentire agli utenti di capire quali sono le zone che un pro player guarda durante la partita o integrare la camera di gioco in modo da seguire lo sguardo di chi sta giocando

Al momento Eyeware Beam non è ancora disponibile, ma è possibile richiedere l'accesso alla beta compilando il form in fondo al sito ufficiale, disponibile a questo link. Almeno nelle prime versioni, l'app sarà compatibile con iPhone XS, XR, 11, 11 Pro e iPad Pro, ma in futuro dovrebbe essere supportata da tutti i dispositivi Apple con FaceID.

Commenta