App

L'App Store registra un 2020 da record, ma gli sviluppatori alzano la voce

L'App Store registra un 2020 da record, ma gli sviluppatori alzano la voce
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Gli affari per l'App Store sembra stiano andando a gonfie vele, tanto che Apple stessa ha dichiarato di aver fatturato 540 milioni di dollari nella sola giornata di Capodanno. Ora, secondo quanto emerge da un'analisi di CNBC sembrerebbe che tutto il 2020 sia stato un anno piuttosto redditizio. Le stime parlano di incassi superiori a 64 miliardi di dollari. Se così fosse, questo rappresenterebbe un aumento del 28% rispetto all'anno precedente. La pandemia ha sicuramente aiutato molto questa crescita.

Una vera e propria impennata, se si pensa che tra il 2018 e il 2019 l'aumento si era fermato a un misero 3,1%. Ovviamente si parla sempre di stime, poiché Apple non rivela il fatturato annuo specifico per l'App Store. Per arrivare al numero di 64 miliardi di dollari CNBC ha sfruttato un dato che la stessa Apple fornisce dal 2013, ovvero l'ammontare che l'azienda ha pagato agli sviluppatori dall'apertura dell'App Store nel lontano 2008. Conoscendo così il compenso degli sviluppatori per l'anno 2020 e sapendo che rappresenta circa il 70% del fatturato, arrivare a quei 64 miliardi è stato semplice.

Apple sta affrontando diverse pressioni da parte di enti che vorrebbero apportare delle modifiche alla regolamentazione dell'App Store. Quello che gli viene chiesto in particolare è il taglio di quel 30% che richiede agli sviluppatori, ritenuto eccessivo. L'azienda ha recentemente annunciato un nuovo App Store Small Business Program, che ridurrà la quota al 15% per gli sviluppatori che generano meno di 1 milione di dollari all'anno.

Via: 9to5mac

Commenta