Nuova grafica e nuovi trigger per le routine di Google Assistant (foto)

Vito Laminafra

Dopo solo qualche giorno dall’ultimo aggiornamento delle routine di Google Assistant, che aveva portato la possibilità di richiamarle direttamente tramite collegamento su schermata home, è in rollout una nuova versione che porta una nuova grafica e nuovi trigger per attivarle.

Come prima, la schermata delle routine può essere richiamata sia dall’app Google Home che da Assistant: questa ora presenta una grafica migliorata, con una lista delle routine già create semplificata e un pulsante per crearne di nuove più grande e spostato in alto, quando prima era in basso a destra. Cliccando su Nuova, ci si presenta un menù che ci permette di aggiungere subito le azioni che andranno effettuate dalla routine o selezionare quale sarà “l’interruttore” che farà partire quest’ultima.

LEGGI ANCHE: L’app Google Home si rinnova: novità grafiche per i controlli delle routine e non solo

È proprio in questa sezione che notiamo la seconda novità: oltre a selezionare un comando vocale o un orario specifico, si possono usare quelli che sono gli orari di alba e tramonto come trigger della routine. Questa funzione, oltre a risulta molto utile per eseguire delle azioni in momenti specifici del mattino o della sera, è molto flessibile, dato che è possibile selezionare anche quanto tempo prima o dopo l’alba o il tramonto eseguire l’automazione.

Cambia veste anche la schermata di modifica della routine, che ora mostra molto più chiaramente l’ordine delle azioni da eseguire e il trigger di essa. Vi ricordiamo che l’aggiornamento è ora in fase di rilascio graduale sia su Android che su iOS, ma su quest’ultimo è necessaria l’app Google Home per accedere alle routine.

Vi lasciamo ai badge per scaricare Google Home sia su Android che iOS.

Via: 9to5Google
  • Omar Stiles Schiavi

    peccato che il nuovo trigger non funzioni senza comunque impostare un comando vocale, ergo la nuova aggiunta è totalmente inutile.