Shazam: ora anche per browser, ma rimane un po’ di parte

Filippo Morgante

D’ora in avanti potreste avere un’opzione in più per rintracciare al volo il titolo della canzone che state ascoltando. Shazam, la nota applicazione di riconoscimento dei brani in riproduzione, ha  infatti recentemente rilasciato una versione beta del suo tool per browser. La funzionalità è la stessa della versione app, ma c’è un “ma”. Per il momento l’utilizzo è limitato ai soli browser Safari, Chrome e Firefox per macOS e ChromeOS.

LEGGI ANCHE: Shazam da record!

Le novità di Shazam per i possessori di dispositivi Apple non sono finite qui. Infatti, con il nuovo aggiornamento alla versione 14.2 rilasciato proprio oggi, l’applicazione per iOS vede un importante rinnovamento nel look e nelle funzioni. Scorrendo verso l’alto si potrà accedere ai brani già scoperti mentre se volete conoscere le ultime tendenze in classifica, queste sono state rese disponibili nella funzione di ricerca. Vengono inoltre introdotte delle notifiche che vi arriveranno al momento del riconoscimento di canzoni registrate offline oppure precedentemente non riconosciute.

Infine gli utenti dei servizi di streaming musicale Apple Music e Spotify potranno anche godere di migliorie nella sincronizzazione dei loro Shazam con la playlist “I miei brani di Shazam”. Se voleste provare la nuova interfaccia dell’applicazione Shazam (che per chi non lo sapesse, è di proprietà della stessa Apple) per iOS, lasciamo di seguito il badge all’App Store.

Via: Engadget