Apple arriva sempre dopo ma lo fa meglio (come al solito)

Filippo Morgante

Neanche il tempo di godersi la nuova famiglia di iPhone 12 che puntualmente iniziano i primi rumor sui futuri modelli in uscita nel 2021. Secondo quanto riportato dal sito coreano The Elec, due dei quattro prossimi iPhone 13 (possiamo immaginare quali) saranno equipaggiati con dei nuovi pannelli OLED. Per mantenere bassi i consumi sfrutteranno la tecnologia LTPO, che potrebbe permettere allo stesso tempo l’implementazione del refresh rate a 120Hz.

LEGGI ANCHE: Recensione Apple iPhone 12: il nuovo standard

I principali fornitori dovrebbero rimanere Samsung e LG, con piccole quantità che potrebbero essere prodotte dall’azienda cinese BOE. Questi nuovi e più sofisticati pannelli punteranno tutto sull’efficienza che può garantire la tecnologia LTPO, in grado di aumentare la durata della batteria. Il vantaggio è dovuto alla possibilità di spegnere o accendere individualmente i singoli pixel del display. Oltre al refresh rate a 120Hz si vocifera anche della possibilità che venga introdotto l’always-on display.

Molti utenti sono rimasti delusi dall’assenza di un refresh rate maggiore sui recenti iPhone 12 Pro, ma una simile scelta è in linea con la filosofia dell’azienda di Cupertino. Come sempre Apple ci ha abituati, preferisce aspettare che le varie tecnologie siano mature e sostenibili in termini di consumo della batteria prima di implementarle sui propri device. E questa ne è la conferma.

Via: MacRumors
  • moreno

    In Apple matura tutto piu tardi,se usano batterie inferiori alla concorrenza non è colpa della tecnologia immatura,ormai tutti usano minimo i 90hz con batterie adeguate. Facile prendere sempre le stesse scuse se non si va alla velocità degli altri.