Snapdragon 888 5G ufficiale: il futuro del SoC premium di Qualcomm

Snapdragon 888 5G ufficiale: il futuro del SoC premium di Qualcomm
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Come ogni anno durante la prima giornata dello Snapdragon Tech Summit, quest'anno completamente digitale (lo si può seguire su qualcomm.com/snapdragonsummit), Qualcomm ha svelato il nome del suo prossimo System-on-a-chip premium per l'anno successivo. Il nome scelto per il successore dello Snapdragon 865+ è Snapdragon 888 5G. La maggior parte dei dettagli su questa nuova iterazione 2021 li scopriremo solo nella giornata di domani, ma intanto possiamo dare un primo sguardo a quali saranno i punti chiave.

Il nuovo Qualcomm Snapdragon 888 avrà all'interno il più avanzato modem 5G mai realizzato, lo Snapdragon X60 5G Modem-RF System, che abiliterà questo processore alla connessione con tutte le reti 5G più diffuse al mondo. Questo include ovviamente non solo le reti Sub6, ma anche quelle mmWave. Ricordiamo comunque come anche lo Snapdragon 865+ supportasse questa tipologia di rete. Speriamo di ricevere delucidazioni in merito a breve. Oltre a questo ci sarà il supporto per l'aggregazione delle bande 5G, il dual SIM, connessioni SA e NSA, oltre ovviamente al Dynamic Spectrum Sharing.

Uno degli ambiti su cui Qualcomm ha lavorato di più in questi anni è indubbiamente l'intelligenza artificiale. Snapdragon 888 avrà all'interno la sesta generazione del suo motore per l'IA, assieme a un processore Hexagon completamente reingegnerizzato. Il salto in avanti in termini di prestazioni e consumi energetici è notevole, il tutto garantendo fino a 26 TOPS. Il tutto è ancora potenziato dalla seconda generazione del Qualcomm Sensing Hub che include un processore di AI sempre attivo a basso consumo.

Novità anche sulla piattaforma Elite Gaming, anche se al momento si parla di miglioramenti in questa terza generazione con aumento di prestazione della GPU Adreno. Cosa significa probabilmente lo scopriremo a breve. Qualcomm coglie l'occasione però per ricordare i risultati ottenuti finora: Forward Rendering (per una maggiore fluidità), gaming a 144 Hz e driver dei GPU aggiornabili su Android. L'ultima anticipazione che Qualcomm ci ha dato è poi quella relativa al mondo del processo di immagine (in parole povere: fotografia): il nuovo Spectra permetterà di fare foto e video con un flusso dati fino a 2,7 gigapixel al secondo, il che si traduce in circa 120 foto al secondo a 12 megapixel, fino al 33,5% più veloce della precedente generazione.

Durante il keynote Qualcomm ha messo in mostra le potenzialità dello Snapdragon 888 con una gara di modelli radiocomandati, sfruttando il 5G millimetrico e guidandole da oltre 1 chilometro e mezzo di distanza tramite uno smartphone Snapdragon 888. Il guidatore aveva un'esperienza live dalla prospettiva dell'auto, mentre la posizione dell'auto veniva mostrata in tempo reale sull'auto.

Dove troveremo Snapdragon 888 5G? Sicuramente nel prossimo Xiaomi Mi 11, ma anche negli smartphone premium di ASUS, Black Shark, Lenovo, Meizu, Motorola, Nubia, Realme, OnePlus, OPPO, Sharp, Vivo e ZTE.

Commenta