TikTok dà più controllo ai genitori: introdotti strumenti per controllare maggiormente l’attività dei più giovani utenti

Federica Papagni

TikTok ha recentemente annunciato l’espansione del suo set di funzioni dedicate al Parental Control, che consentono ai genitori di avere a disposizione dei validi strumenti aggiuntivi per gestire non solo i vari aspetti dell’account dei più piccoli ma anche la loro stessa privacy. Infatti, queste novità permetteranno a chi detiene le redini dell’educazione di poter impostare l’account come privato, controllare chi può commentare i video e persino decidere se il giovane è autorizzato a utilizzare la funzione di ricerca di TikTok.

La piattaforma social ha lanciato i suoi controlli parentali all’inizio di quest’anno con Family Pairing, attraverso cui il genitore poteva collegare il proprio account a quello dei propri figli per gestire, ad esempio, la messaggistica diretta. Ora con questo aggiornamento, la gamma di impostazioni da modificare si amplia e i nuovi strumenti sopra elencati avranno un impatto infelice sulla vita social del giovane su TikTok perché si troverà impossibilitato a scoprire nuovi creator e tendenza, ma anche a creare dei propri contenuti.

LEGGI ANCHE: Google Maps dà informazioni sulla diffusione geografica del COVID-19

Parte di questo è dovuto al gran mea culpa di TikTok dopo essere stato multato di 5,7 milioni di dollari nel 2019 dalla FTC per aver violato la normativa sulla protezione della privacy online dei bambini. La funzione  Family Pairing è stata sviluppata infatti proprio per essere utilizzata da genitori con bambini di età pari o superiore a 13 anni, e in questo modo le famiglie potranno scegliere i controlli che più si addicono alle loro esigenze. Questa può essere infine considerata una caratteristica distintiva per TikTok poiché altri famosi social network, come Instagram, non offrono ai genitori alcun mezzo per limitare l’esperienza dei loro figli.

Via: Engadget