La telefonia mobile in Italia: ecco come capire se la vostra offerta è davvero conveniente

Vincenzo Ronca SoStariffe ha presentato il report sulle tariffe medie e i bundle medi offerti dagli operatori in Italia.

SoStariffe ha condiviso quello che è il suo report relativo al mercato della telefonia mobile in Italia riferito al 2020, con interessanti confronti con l’anno precedente. Ciò che ne è emerge è una fotografia interessante che mette in evidenza alcune tendenze e la differenza tra operatori tradizionali e virtuali.

Stando ai numeri presentati da SoStariffe il punto più fermo di tutti è l’aumento del traffico dati incluso nelle offerte degli operatori: l’aumento è marcato sia considerando operatori tradizionali e virtuali, pari al 34% rispetto allo scorso anno con gli attuali 51,6 GB per bundle in media, e sia considerando solo quelli tradizionali, con un incremento di quasi il 50% con gli attuali 68 GB per bundle in media.

LEGGI ANCHE: le migliori offerte telefoniche | ottobre 2020

Il quadro si differenzia in termini di tariffe mensili: considerando gli operatori tradizionali e quelli virtuali si è registrato un abbassamento delle tariffe mensili di circa il 7% rispetto allo scorso anno, passando dai 11,68€ per tariffa media mensile del 2019 ai 10,88€ del 2020. Mentre considerando solo i tradizionali notiamo un incremento delle tariffe mensili pari al 9% rispetto al 2019: attualmente la tariffa media mensile per gli operatori tradizionali ammonta a 14,93€.

I minuti di chiamate e gli SMS inclusi nei bundle hanno visto andamenti opposti, i primi sono aumentati e i secondi diminuiti rispetto allo scorso anno: attualmente nei vari bundle degli operatori troviamo in media 2.515, mentre gli SMS si attestano a 1.651.

Considerando tutti questi numeri, potete dirvi soddisfatti se la vostra tariffa si attesta sotto la media appena citata e se il contenuto del vostro bundle è superiore a quello medio che avete appena letto. Fateci sapere la vostra situazione.

Via: Corriere Comunicazioni