Fitbit Sense: l’aggiornamento che introduce l’app ECG arriva anche in Italia

Federica Papagni -

Fitbit Sense è il nuovo smartwatch lanciato lo scorso mese dall’azienda statunitense che ha nel suo mirino d’interessa la salute del suo utente. Tra tutte le funzionalità che offre, quella che è probabilmente tra le più importanti è la capacità di valutare i ritmi cardiaci tramite un’app ECG, originariamente lanciato solo negli Stati Uniti ma ora sbarcata anche in molte altre regioni del mondo.

Fitbit afferma che gli utenti di Sense dovranno completare una breve introduzione alla valutazione del ritmo cardiaco prima di poter utilizzare completamente l’app, accedendovi dalla sezione Valutazioni e rapporti nella scheda Scopri dell’app Fitbit. Una volta terminato questo primo approccio conoscitivo troveranno l’applicazione in questione sul proprio dispositivo e l’installazione avverrà in automatico non appena l’utente dà inizio alla sincronizzazione del proprio orologio, oppure in maniere manuale recandosi in Galleria App di Fitbit.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sull’Amazon Prime Day 2020 in Italia

Per effettuare una lettura, l’utente deve sedersi, selezionare il polso su cui indossa l’orologio e quindi posizionare l’indice e il pollice sugli angoli opposti del telaio metallico del Sense per 30 secondi. I tre risultati possibili sono ritmo sinusale normale, fibrillazione atriale (nel caso in cui il dispositivo rilevi un ritmo cardiaco irregolare) e inconcludente. L’azienda ha dichiarato che l’ultimo risultato viene visualizzato se la frequenza cardiaca dell’utente è inferiore a 50 bpm o superiore a 120 bpm, il che può accadere a causa di vari motivi medici e non medici, come il movimento eccessivo, i cinturini dell’orologio allentati e l’effetto di determinati farmaci.

Come detto in apertura, Fitbit ha rispettato quanto precedentemente programmato. Infatti, l’app ECG è ora disponibili in varie nazioni dell’Asia e dell’Europa, tra cui troviamo la nostra Italia.

Via: Engadget
  • Fra777

    Io non vedo ancora l’aggiornamento disponibile 🙁