L’UE mette al bando le opzioni con Giga illimitati solo su app e servizi specifici: TIM e Vodafone tremano?

Edoardo Carlo Ceretti

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è espressa ufficialmente sul caso Telenor, condannando l’operatore telefonico ungherese, accusato di violazioni della neutralità della rete, a causa di alcune opzione tariffarie che garantivano ai clienti la navigazione illimitata per l’utilizzo di alcune app e servizi specifici.

Una pratica che vi suonerà senz’altro familiare, specialmente se siete clienti di operatori come TIM e Vodafone, che anche attualmente offrono opzioni che consentono di navigare in modo illimitato sulle app di messaggistica, servizi di streaming musicale e altro ancora, senza erodere il quantitativo mensile di Giga previsto dalle offerte.

LEGGI ANCHE: WindTre è l’operatore italiano più veloce secondo Ookla

Secondo la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, tale pratica lede appunto la neutralità della rete, privilegiando alcuni servizi a discapito di altri, sulla base di considerazioni di carattere puramente commerciale, anziché tecnico. In questo modo, i diritti degli utenti vengono limitati e indirizzati dagli operatori. Queste opzioni possono dunque considerarsi bandite non soltanto per Telenor in Ungheria, ma anche su tutto il territorio europeo. Come reagiranno i nostri operatori?

Via: Universo Free
  • .Dave.85.

    E bisogna mettere al bando anche le limitazioni di velocità della rete in base alle offerte…

    • Psyco98

      Da utente ho. Per me ha senso. Alla fine è come se avessi solo il 3g, ma con la copertura e stabilità che può dare il 4g.
      Paghi poco e ottieni quello per cui paghi, se ti interessa la velocità passi a Vodafone piuttosto del sub-brand.
      Un modo come un altro per comprare internet d’avanzo a prezzi convenienti.
      Edit:
      Io ho il cap a 60Mb e non credo potrei andare a 30, ma c’è a chi va bene così

      • Andrea Baroni

        anche io ho ho. con 60 mega di cap, ma non noto mai buffering, nemmeno se guardo video in 4k su yt. Quindi nel mio caso non potrei chiedere di meglio a quel prezzo.

      • RoyBatty

        Guarda, a meno che non ti trovi nelle immediate vicinanze di una torre o in località particolari, come l’aeroporto di Fiumicino ad esempio, è molto raro superare i 60 Mbps.
        Te lo dico perchè abbiamo tre APN aziendali privati su rete TIM, naturalmente non cappati in LTE, e difficilmente dai test sul campo si supera tale velocità.
        A Fiumicino o a Termini, e non dappertutto, si possono vedere 150 Mbps per il resto si rimane sempre intorno a 30/40 Mbps medi in down.
        60 Mbps in down rimane una buona velocità anche per applicazioni video in 4K
        Figuriamoci che WindTRE OpenSignal la da vincente con 25,4 Mbps in download e 9,1 Mbps in upload 🙂

        • claudio santini

          Io con windtre da casa vado a 370Mbps,ho l’antenna a circa 300m senza ostacoli in mezzo

      • Io ho Kena a 30Mbps. Lo sapevo e ho deciso di attivarla, mi trovo pure bene (tanto finché sei in giro al limite ascolti musica o guardi qualcosa, non ti metti a scaricare tutto l’internet Archive per farne un mirror).

        Ma a prescindere da questo, la limitazione “cap” a una certa velocità è puramente commerciale, non tecnica, per cui potrebbero pure evitare.

        • Psyco98

          Ovvio che è commerciale: motivo in più per accettare volentieri un servizio con una limitazione che esiste più nella testa dei clienti che altro

      • ZannaMax

        Io ho quella da 5 euro con 50gb mese. Cappato a 30. Non ho mai sentito la necessità di andare più veloce.

  • solurimbr

    Secondo me l’unico requisito dovrebbe essere la trasparenza dell’offerta. Se mi vendi “tot giga”, ne faccio quello che voglio (p2p, streaming…) Se mi vendi solo Netflix, so che vedo solo quello. Se mi interessa compro, altrimenti scelgo altro.

    • Il punto è che se domani uscisse una nuova piattaforma di streaming PincoPalloTV, Netflix avrebbe una posizione di vantaggio notevole perché tutti i clienti dell’operatore X saprebbero che possono vedere Netflix illimitato mentre non possono vedersi PincoPalloTV senza erodere i giga.

      Perciò sarebbero invogliati a scegliere Netflix.

      • solurimbr

        Hai ragione, errore mio, sono stato troppo preciso visto che le offerte comprendono tutti i video. Quindi anche l’omologa pptv non avrebbe limitazioni.

        … capisco la ratio, ma non mi vengono in mente possibili casi di concorrenza .

        • Considerando che i contenuti sono protetti da SSL, l’operatore non può vedere che stai usando video o scaricando decine di PDF.

          Dovranno per forza avere una lista autorizzata di IP gestita a manina, quindi i piccoli player sono esclusi.

          È comunque una violazione della net neutrality.

  • Ci sono offerte con 100 giga/mese da qualche tempo e si può decidere come consumarli senza alcun problema.poco più di tre giga al giorno di consumo direi che sono più che sufficienti anche per vedere in multimedialità,a meno che non si stia 24 ore al giorno davanti a un display.
    E se fosse così acquistatevi una linea fibra o adsl veloce,ce ne sono anche via etere.