PUBG Mobile festeggia la versione 1.0 con il più grande torneo mondiale di esport (e un sacco di novità) (video e foto)

Roberto Artigiani E intanto il titolo macina incassi: più di 500 milioni di dollari in poco più di due mesi

PUBG Mobile ha appena raggiunto la versione 1.0, un evento che sarà celebrato come l’arrivo di una nuova era nell’esport anche grazie al lancio del più grande campionato mondiale di esport: il PUBG MOBILE Global Championship (PMGC). Il torneo, previsto per la fine di novembre in diversi studi sparsi per il globo, è sponsorizzato da Qualcomm e offre un premio di 2 milioni di dollari per il vincitore finale.

Ma probabilmente per molti la questione più interessante riguarda le novità arrivate con l’ultimo aggiornamento. Come già anticipato, il gioco è stato potenziato e totalmente rivisto in certi aspetti, sono state introdotte diverse novità nel gameplay e nell’interfaccia utente. Partendo proprio da questo punto, l’UX è stata rivista per essere più intuitiva ed efficace migliorando le interazioni visive, sonore e relative al movimento.

Le varie schermate appariranno più piacevoli e anche i colori sono stati aggiustati per trasmettere meglio le emozioni dei momenti di vittoria o sconfitta. Oltre a migliorie ai controlli, arriva anche la nuova modalità per lo switch multi-screen: gioco, community e  acquisti sono organizzati in tre spazi distinti per semplificare le operazioni (ad ogni modo i giocatori possono personalizzare il layout).

Per offrire un’esperienza di gioco ancora più immersiva e coinvolgente, PUBG Mobile ha migliorato la resa grafica dei personaggi, degli ambienti e di tutti gli elementi che li compongono. Tutte le azioni sono state ottimizzate così come il sistema di luci, che ora appare più dettagliato e realistico anche nelle texture di verdura, cielo e acqua.

LEGGI ANCHE: Prevista per il 15 settembre la presentazione dei nuovi dispositivi Apple

A prescindere dall’importanza dell’aggiornamento e del campionato, quest’anno rimarrà memorabile nella storia del gioco anche per il completamento della struttura per lo sviluppo delle attività di esport in tutto il mondo. Il programma ora è a disposizione dei giocatori a tutti i livelli, dall’amatore al professionista.

Una tale attenzione a tutti gli aspetti si riflette nel successo riscosso da PUBG Mobile: il gioco ha ormai sorpassato quota 3,5 miliardi di dollari di incassi dall’inizio della sua storia (sommando anche i risultati della versione cinese “Game for Peace”). Stando ai dati raccolti da Sensor Tower nel giro di soli 72 giorni il titolo di Tencent ha generato più di 500 milioni di dollari attraverso gli acquisti degli utenti.

Certamente il lockdown e la recente diatriba del rivale Fortnite con Apple hanno aiutato, ma PUBG rimane ampiamente il battle royale più redditizio in circolazione, staccando nettamente la concorrenza, nonostante il ban avvenuto in India (il suo mercato più grande in termini di installazioni).

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Fonte: Sensor Tower