La vendita di iPhone 12 inizierà con un mese di ritardo, ma ci consoleremo con gli AirTag

Roberto Artigiani - La produzione di massa è prevista per metà settembre, mentre lo smart tracker di Apple sarebbe già pronto

Questo autunno si annuncia carico di lanci per Apple: accanto agli attesissimi iPhone 12 (presentati ufficialmente il 15 settembre), ci dovrebbero essere anche una serie di iPad, Apple Watch Series 6, i primi Mac con processore fatto in casa e le prime cuffie over-ear con il marchio di Cupertino. Accanto ai quattro nuovi modelli di smartphone inoltre dovrebbe essere finalmente presentato Apple AirTag, lo smart tracker della mela morsicata atteso dagli utenti da diversi anni.

Un nuovo report dalla Cina dichiara che mentre la produzione di massa di AirTag è già partita, quella di iPhone 12 sarebbe pianificata da metà settembre a inizio ottobre. Così facendo quindi i vari modelli di melafonino sarebbero pronti con un mese di ritardo rispetto alla solita tabella di marcia a cui Apple ci ha abituati negli anni. Questo slittamento potrebbe inoltre avere come conseguenza una produzione inferiore alle aspettative (nell’ordine di una decina di milioni di unità in meno).

LEGGI ANCHE: iPhone 11 Pro al miglior prezzo di sempre su Amazon

Stando al report, il primo modello ad entrare in produzione sarebbe iPhone 12, ossia la variante base che prenderà il posto del popolare iPhone 11. A seguire toccherebbe al modello “Mini” con schermo da 5,4″, poi ad iPhone 12 Pro da 6,1″ con tripla fotocamera e scanner LiDAR e infine al più grande di tutti: iPhone 12 Pro Max con display da 6,7″ e scanner 3D. Insomma i fan di Apple, possono prepararsi a un autunno davvero “caldo”.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: 9To5Mac