Gli AirPods perdono terreno: largo alle cuffiette di Xiaomi e Samsung

Giuseppe Tripodi Ma questo non vuol dire che le cuffiette di Apple vendano di meno: è il mercato a crescere sempre di più

Nonostante le vendite di AirPods continuino a crescere, le stime degli analisti suggeriscono che le cuffiette Apple perderanno una fetta importante di market share quest’anno. Il mercato degli auricolari true wireless è in espansione, aumentano le alternative, e sempre più utenti sono interessati a cuffiette più economiche del modello della mela.

Questo è quanto suggerisce l’ultima indagine di Counterpoint Research: secondo gli analisti, Apple venderà 82 milioni di AirPods quest’anno, ma gli iconici auricolari bianchi accuseranno il peso della concorrenza, fermandosi a poco più di un terzo delle quote di mercato.

Gli auricolari true wireless di Apple restano di gran lunga i più popolari al mondo, ma la differenza è sostanziale rispetto al 2019, quando gli AirPods rappresentavano da soli quasi il 50% di tutto il mercato.

Una delle principali ragioni che spinge gli utenti ad acquistare altro è ovviamente il prezzo: non è un caso che il secondo produttore in classifica sia Xiaomi, azienda cinese che con i suoi auricolari decisamente più economici si è ritagliata il 10% delle quote di mercato.

Un altro fattore importante che influenza le vendite è la disponibilità di modelli ottimizzati per gli smartphone Android: fino a pochi anni fa, non c’erano molte alternative equiparabili agli AirPods per qualità ed affidabilità complessiva, e anche molti utenti Android finivano per affidarsi alle ottime cuffiette di Apple. Al contrario, negli ultimi anni sempre più produttori vicini al mondo Android hanno iniziato a realizzare auricolari true wireless di ottima fattura: il caso esemplare è proprio Samsung, che si è fatta un nome con gli ottimi Galaxy Buds / Buds+ e recentemente ha anche iniziato ad innovare, con i nuovissimi Galaxy Buds Live, una ventata d’aria fresca per il settore. Proprio alla luce di questi ottimi modelli, non stupisce che l’azienda coreana si piazzi  al terzo posto, con in 6% delle quote di mercato.

Secondo Liz Lee, analista di Counterpoint interpellata da Bloomberg, ci si può aspettare che Samsung continui a crescere in questo mercato, specialmente se riuscirà a diversificare i modelli per fasce di prezzo e continuerà a proporre auricolari true wireless orientate agli utenti Android.

Via: Bloomberg