Con l’ultima beta di iOS 14 torna a funzionare anche Immuni

Giuseppe Tripodi -

Apple ha rilasciato poche ore fa iOS 14 Beta 6: si tratta dell’ultima versione di test del nuovo sistema operativo della mela, disponibile sia per gli sviluppatori che per i semplici curiosi. Quest’ultima release, infatti, è una Beta Pubblica, scaricabile ed installabile anche da chi non dispone di un certificato da sviluppatore.

E, proprio con quest’ultima beta, riprende a funzionare correttamente il sistema di notifica delle esposizioni tramite Immuni, che con iOS 14 dispone anche di un nuovo menu nelle Impostazioni.

LEGGI ANCHE: Immuni arriva a 5 milioni di download e dà i primi frutti

Nonostante alcune notizie riportassero che le API per il contact tracing avessero ripreso a funzionare già con la precedente beta 5, in realtà a moltissimi utenti (me compreso) i log di esposizione non venivano più aggiornati.

Anche su Reddit alcuni utenti italiani lamentavano il problema

Con la Beta 5, inoltre, sembrava non fosse possibile attivare le notifiche di esposizione: installando Immuni, non era possibile proseguire e configurare l’applicazione.

Al contrario, con la nuova Beta 6 tutto sembra funzionare a dovere: Immuni viene configurata correttamente e i controlli esposizione sono ripresi, come si può notare dallo screenshot qui sotto (su questo iPhone ho iniziato ad utilizzare la beta di iOS 14 quasi da subito, quindi i controlli si erano bloccati al 22 giugno, ossia dall’installazione della beta).

Se utilizzate la beta di iOS 14, quindi, è giunto il momento di riattivare Immuni ed abilitare le notifiche delle esposizioni.