Gartner: testa a testa fra Samsung e Huawei per la vetta del mercato smartphone, ma il sorpasso è vicino

Edoardo Carlo Tutto il settore se la passa male nel secondo trimestre dell'anno, facendo registrare un -20,4%.

Se i dati di Canalys di qualche settimana fa parlavano di una rivoluzione già fatta e finita, quelli riportati da Gartner sono invece più cauti nel tratteggiare i rapporti di forza del mercato smartphone globale, ma la tendenza rimane la medesima: Samsung sta perdendo terreno, a favore del grande rivale Huawei, ormai pronto a farle le scarpe. L’intero settore però, non se la passa affatto bene.

La perdita complessiva nel secondo trimestre di quest’anno è del 20,4%, a dimostrazione di quanto l’emergenza sanitaria mondiale stia pesando su un settore già tutt’altro che in salute. Al comando, dicevamo, rimane ancora Samsung, grazie a 54,7 milioni di smartphone spediti (18,6% di quote di mercato), ma in netto ribasso (-27,1%) rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Huawei è ora a una manciata di unità dalla vetta (54,1 milioni, 18,4% di market share), grazie ad un calo molto meno sensibile rispetto al rivale (-6,8%), ma sempre di calo si tratta.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 20 Ultra 5G, la recensione

La crisi sembra risparmiare quasi soltanto Apple, che si gode un terzo posto ben più ravvicinato rispetto al passato (38,3 milioni, 13% delle quote), grazie ad un bilancio pressoché inalterato rispetto ad un anno fa (-0,4%). Duro contraccolpo invece per Xiaomi (26 milioni, 8,9% delle quote), che perde il 21,5% ma non perde il quarto posto, grazie alle difficoltà anche anche OPPO sta attraversando (23,6 milioni, 8% delle quote, -15,9%).

Fonte: Gartner