Fitbit punta alla salute e integra Google Assistant: Sense, Versa 3 e Inspire 2 ufficiali (foto)

Emanuele Cisotti -

Fitbit rinnova oggi il suo intero portafoglio di wearable per smartphone Android e iOS, aggiornando due delle sue linee più famose e apprezzate e portando nel listino anche un modello completamente nuovo, che supera il paradigma del fitness e vuole puntare ancora di più sulla salute olistica, ovvero completa del nostro corpo, toccando quanti più aspetti del benessere possibili.

Ma andiamo con ordine e iniziamo con la terza versione dello smartwatch più famoso dell’azienda.

Fitbit Versa 3

Il terzo modello di smartwatch Fitbit somiglia moltissimo ai suoi predecessori e rimane quindi ancora perfettamente riconoscibile come un classico prodotto Fitbit. Dal punto di vista costruttivo quello che cambia è il sistema di aggancio e scancio dei cinturini ancora più semplice ed immediato rispetto al passato. L’orologio è impermeabile fino a 50 metri e la batteria viene garantita per oltre 6 giorni con una singola carica e un utilizzo classico, che include anche il battito cardiaco 24 ore su 24. Sono ancora presenti le zone attive (con il punteggio assegnato dal software Fitbit), la compatibilità con i pagamenti tramite Fitbit Pay e la compatibilità con Alexa. La novità per il 2020 è che questo Versa 3 sarà compatibile alternativamente anche con Google Assistant. Il menù del software è stato ridisegnato e ora è più veloce e permette di accedere a quattro scorciatoie alla doppia pressione dell’unico tasto fisico laterale. Dal punto di vista smart abbiamo poi la presenza ora dello speaker che permette a Versa 3 di essere usato per le chiamate al polso (quando connesso allo smartphone), oltre che di ricevere risposte vocali dagli assistenti vocali. Potrete anche dettare risposte alle notifiche tramite il microfono integrato. Rimane anche il pieno supporto al controllo della musica Spotify (come su Versa 2).

La grande novità di Versa 3, già approdata sull’ultimo Fitbit Charge 3, è la presenza di GPS integrato. Non si dovrà quindi più far affidamento ad uno smartphone connesso via Bluetooth per avere una traccia precisa della nostra sessione di attività fisica. Infine adesso Versa 3 è dotato di ricarica rapida. Fitbit Versa 3 è disponibile a 229€. Vengono inclusi 6 mesi di Fitbit Premium con l’acquisto.

Fitbit Sense

Fitbit Sense è il nuovo smartwatch dell’azienda statunitense (ora di proprietà di Google). Per descrivere questo nuovo Sense occorre sapere che tutto quello che vi abbiamo descritto per Versa 3 è ancora perfettamente valido anche per questo modello, incluso il supporto a Google Assistant, Fitbit Pay e la presenza del GPS integrato. L’orologio però, oltre a tracciare la vostra attività fisica e il vostro sonno, vuole puntare potervi dare un completo sguardo su tutto il vostro stato fisico. Dal punto di vista estetico è molto simile a Versa 3, ma la sua corona esterna è dotata di nuovi sensori. Se afferrate l’orologio sarà infatti possibile seguire un ECG base tramite il prodotto, mentre coprendolo con la vostra mano un sensore EDA (electro dermal activity) potrà calcolare il vostro stress. Questo nuovo valore calcolato scientificamente è alla centro del mondo di Fitbit in questo nuovo prodotto. Peccato solo che al momento Sense venga lanciato con l’abilitazione ECG solo negli USA, unico paese in cui al momento ha ottenuto le certificazioni mediche necessarie.

Vi verranno fornite anche importanti notifiche in caso di battito cardiaco troppo alto o troppo basso. In più sarà presente anche un sensore di temperatura, che non fungerà da vero termometro, ma potrà calcolare le variazioni di temperatura, sintomo molto forte di eventuali problemi di salute, magari ancora da noi non ancora percepiti. Fitbit ha più volte citato studi che tirano in ballo anche il Covid-19. Sicuramente questo è valido per qualsiasi malattia o malessere che riguardi una temperatura corporea alterata. Fitbit Sense è disponibile a 329€. Vengono inclusi 6 mesi di Fitbit Premium con l’acquisto.

Aggiornamento16 settembre

Dal comunicato stampa Fitbit:

SAN FRANCISCO – 14 settembre 2020 – Fitbit (NYSE: FIT) ha ricevuto l'autorizzazione 510(k) dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense, nonché il marchio di Conformità Europea (CE), per la sua app per l’ettrocardiogramma (ECG) in grado di misurare il battito cardiaco e rilevare potenziali segni di fibrillazione atriale (AFib), una patologia che colpisce oltre 33,5 milioni di persone nel mondo 1 . L’app Fitbit ECG, annunciata in occasione del recente lancio autunnale , sarà disponibile a ottobre 2020 per gli utenti del nuovo Fitbit Sense TM nei seguenti paesi: Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Austria, Lussemburgo, Paesi Bassi, Svezia, Svizzera, Repubblica Ceca, Polonia, Belgio, Portogallo, Romania, Irlanda, Italia, Spagna, Francia, Hong Kong e India.

Fitbit Inspire 2

L’ultima novità è la nuova iterazione del fitness tracker più economico di Fitbit. Inspire 2 porta con sé un nuovo software che introduce il concetto di minuti in zona attiva, porta a 20 gli sport supportati e sopratutto utilizza un nuovo display OLED ancora più luminoso. Inspire 2 garantirà fino a 10 giorni di batteria con una singola carica. Il prezzo di questo nuovo Fitbit Inspire 2 è di 99€. 1 anno di Fitbit Premium è incluso con l’acquisto.

Fitbit Premium

Fitbit ha da qualche mese lanciato il suo nuovo servizio Premium, che diventerà ancora più rilevante in questi nuovi prodotti, dove i dati saranno comunque a vostra disposizione, ma che se associati ad un pacchetto Premium si potranno avere report più completi sul sonno, sulla variabilità del battito cardiaco, sulla frequenza di respirazione, sul battito a riposo medio e sul calcolo dell’SpO2 nel tempo. Negli Stati Uniti il servizio Premium offrirà anche un servizio di consulenza via chat con dei personal trainer per ricevere consigli e supporto nell’utilizzo dei prodotti e nel seguire gli allenamenti di Fitbit Coach.

  • Daniele Cereda

    NON FA UN ECG, ponetevi due domande sul perchè tolta la Fda nessuno li autorizza, non esiste un ECG BASE , esiste solo l’ECG e si fa con minimo 3 elettrodi, il resto è solo marketing di bassa lega.

    • Ivan Russo

      Va be’, chi si aspetta un ecg preciso non lo fa con un orologio e lo stesso vale per la frequenza cardiaca dove si usano le fasce. Rimane comunque un campanello d’allarme che ci può indurre a fare approfondimenti in caso di anomalie. Inutile screditarli, fanno per quello che sono. Smartwatch. 🤷🏻‍♂️

      • Daniele Cereda

        non ci capiamo, non è questione di precisione, NON E’ UN ECG, si vendono pere per banane, un ECG è fisiologicamente una cosa ben chiara, non ne esistono meno precisi o più precisi, se non hai una FA mi spieghi che mai ti dovrebbe dire il tuo fantastico device da polso? ti avviserebbe di cosa? di tachiaritmie?

        • Marco

          La fibrillazione atriale è il tipo di aritmia più diffusa, riconoscerla precocemente può salvare molte vite.

          • Daniele Cereda

            Non vedo l’ora mi posti lo studio su PubMed che avvalori cotale amenità che sostieni.

          • Marco

            Hahaha sei tu il genio, dimostraci che la fibrillazione atriale non è l’aritmia di più frequente riscontro ed è innocua. Comunque non serve scomodare pubmed, basta un qualsiasi libricino di cardiologia per volontari di ambulanza.. Studia che è meglio, hai letto cos’è un ECG?

          • Daniele Cereda

            Il libricino per volontari 😂 ma che sei uno che ha fatto un corso di 100 ore e pensa di sapere di cardiologia? Ti consiglio il Dubin impara quello e capisci da solo le castronerie che stai dicendo coprendoti di ridicolo. PS:se al mio prof di cardio avessi detto che si fanno gli ECG con un solo elettrodo mi avrebbe sputato in faccia.

          • Marco

            Spero proprio che tu non sia un medico.. Continui a confrontare uno smartwatch con un apparecchio per ecg. Sei arrivato a fare il professorone e hai detto solo stupidate. L’apple watch è già abilitato anche in Italia alla funzione ECG e produce un tracciato comparabile a quello di un ECG a singola derivazione. Apparecchi ECG a singola derivazione non ne esistono perché non avrebbe senso produrre un macchinario ospedaliero che rileva un solo tipo di fibrillazione.

    • Marco

      Mi spiace per te ma è un ECG a singola derivazione, come quello di Apple Watch. È quindi corretto chiamarlo ECG. Oltre all’FDA, i sistemi sanitari di almeno altre 30 nazioni ne hanno approvato l’uso. Italia compresa.

      • Daniele Cereda

        Ti svelo un segreto:un ECG a monoderivazione non esiste, studia le basi di fisiologia cardiaca e poi ritorna.l’Italia non approvato un bel niente non rientra tra gli elettromedicali e non viene comparato, giustamente, per fare ECG.

        • Marco

          Ma chi ha detto di compararlo ad un ECG a 12 derivazioni? Ti ho scritto che è equiparabile ad un ECG ad una derivazione. Ed è affidabile nel riconoscere le fibrillazione atriale. Fattene una ragione.
          La capacità dell’app ECG di classificare accuratamente una registrazione ECG come fibrillazione atriale e ritmo sinusale è stata testata in una sperimentazione clinica effettuata su circa 600 soggetti. Per quanto riguarda i risultati classificabili, è stata dimostrata una specificità del 99,6% nella classificazione del ritmo sinusale e una sensibilità del 98,3% nella classificazione della fibrillazione atriale.

  • Antonio D.

    C’è speranza di integrazione google assistant sui fitbit versa 2?