Ecco come poteva essere AirPower: il caricatore wireless mai lanciato da Apple appare in un video teardown (foto)

Roberto Artigiani

Dopo essere stato annunciato nel 2017 e atteso per parecchi mesi, il progetto AirPower si è misteriosamente arenato. Apple nel 2019 infatti dichiarò che i test non avevano raggiunto gli elevati standard interni e che per  questo motivo il caricatore wireless non sarebbe stato commercializzato. All’epoca emersero diverse voci per spiegare il dietrofront: c’era chi parlava di una sfida tecnologica troppo complessa e chi invece puntava il dito su dei presunti costi eccessivi.

A distanza di non poco tempo, oggi emerge un video dalla Cina in cui quello che potrebbe essere un prototipo di AirPower viene smontato pezzo per pezzo mostrandone le varie parti. Il filmato è stato caricato sulla piattaforma bilibili (lo trovate qui, a partire dal minuto 4:25) e anche se non siamo in grado di comprendere cosa dica il tipo che lo smonta, possiamo comunque ammirare la complicata tecnologia impiegata.

LEGGI ANCHE: eBay lancia le nuove offerte tecnologiche “Rientra al lavoro con stile!”

Per la precisione si possono contare fino a 14 bobine di ricarica affustellate una sull’altra. Un altro aspetto interessante è la struttura metallica, che ricorda quella di una tastiera, che contiene i componenti elettronici del caricatore. Anche da uno sguardo del genere il dispositivo appare abbastanza stratificato da motivare un costo superiore a un qualsiasi caricatore wireless. Ma chissà se in futuro Apple non ci ripenserà.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: 9To5Mac