Fortunatamente WordPress continuerà ad essere aggiornato su iOS, nonostante Apple

Giuseppe Tripodi

Se state seguendo la battaglia legale tra Apple ed Epic Games, saprete che nelle ultime settimane diverse aziende hanno colto l’occasione per lamentarsi delle politiche restrittive della mela (tra tutti, ricordiamo Microsoft, Wall Street Journal e New York Times).

Ebbene, qualche giorno fa anche il fondatore di WordPress, , aveva espresso delle perplessità in merito alle politiche di Apple, che in questo specifico caso risultavano eccessivamente pretenziose.

La società di Cupertino, infatti, aveva bloccato gli aggiornamenti di WordPress, sostenendo che l’applicazione dovesse includere degli acquisti in-app, su cui Apple avrebbe ovviamente ottenuto il 30%.

Il problema è che l’app per iOS non prevede alcun acquisto: permette di gestire il proprio sito o di costruirne uno nuovo hostato sui domini di WordPress, ma non include la possibilità di comprare un dominio o quant’altro. L’unico riferimento alla possibilità di acquistare un dominio (passando comunque dal sito web), era sepolta nelle pagine di supporto, decisamente non in vista né promossa dall’app.

Inoltre, anche questo riferimento alla possibilità di avere dei piani Premium era stato rimosso con uno degli ultimi aggiornamenti dell’app. Per questo, la richiesta di Apple risultava decisamente fuori luogo.

In un primo momento, WordPress aveva comunque accettato di includere degli acquisti in-app pur di vedere ritornare l’applicazione su App Store ma, quando la vicenda è venuta alla luce, Apple ha fatto marcia indietro, si è scusata e ha accettato nuovamente l’app così com’è, senza acquisti in-app e senza riferimenti ai piani Premium. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene (almeno per questa volta!).

Via: TheVerge
  • Meno male perché io ci lavoro tanto nella versione iOS quando sono in mobilità