iPhone 12 scalda i motori e si prepara alla produzione di massa

Roberto Artigiani -

Dalla Cina arrivano notizie inconfondibili: Foxconn ha avviato una massiccia campagna di assunzioni. La ricerca è mirata a manodopera stagionale che con tutta probabilità si occuperà dell’assemblaggio dei nuovi iPhone 12. Il produttore cinese infatti è responsabile della stragrande maggioranza dei dispositivi che finiscono in commercio, naturale quindi che per produrre le svariate decine di milioni di unità richieste dal mercato, vengano assunti lavoratori temporanei.

L’ultimo dato sui dipendenti della Foxconn risale al 2017 e parla di oltre 800.000 persone, che aumentano sensibilmente in questo periodo dell’anno, in cui la si prepara la commessa Apple in vista dello sbarco dei nuovi modelli di iPhone in autunno. Anche se quest’anno l’appuntamento col mercato potrebbe essere posticipato rispetto alla tradizione, lo sbarco è comunque previsto per ottobre-inizio novembre.

LEGGI ANCHE: Instagram Reels, cos’è e come si usa

Stando alle voci che circolano Foxconn dovrebbe avere l’incarico di assemblare il 100% degli iPhone nella variante top – quello che potrebbe chiamarsi iPhone 12 Pro Max, se Apple dovesse seguire la nomenclatura del 2019 – e il 70% degli altri modelli. Si parla quindi di circa l’80% di tutti gli smartphone di Cupertino.

Se le cifre passate possono aiutare a dare una prospettiva, lo scorso anno Apple ha spedito più di 46 milioni di iPhone 11, solamente nel terzo trimestre. Proprio per questo trovare abbastanza operai non è semplice e le ricompense interne per chi “presenta un amico” arrivano fino a 1.000€.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: HDBlog