La pandemia ha dato un colpo durissimo al mercato Europeo degli smartphone, ma ci sono cenni di ripresa (foto)

La pandemia ha dato un colpo durissimo al mercato Europeo degli smartphone, ma ci sono cenni di ripresa (foto)
Giovanni Bortolan
Giovanni Bortolan

La pandemia di Covid-19 ha dato un fortissimo colpo al mercato Europeo degli smartphone, tanto da farlo crollare del -24% rispetto l'anno scorso e del -22% rispetto al precedente quadrimestre. È questo il responso tuonato da Counterpoint, sulla base del loro ultimo report in merito.

A commentare i risultati è Peter Richardson, vice presidente dell'azienda:

style="padding-left: 30px"

A "salvare" il settore da un completo stop sono stati i portali e-commerce, che hanno garantito agli utenti di poter di fatto acquistare i prodotti direttamente da casa (e il lockdown in un certo senso ha incentivato l'acquisto di prodotti nuovi).

Un grande ruolo l'hanno occupato i brand come Oppo e Xiaomi e OnePlus (quest'ultimo in crescita del +128%), che hanno insiediato la posizione vacante lasciata da Huawei a causa del ban degli Stati Uniti d'America. Huawei che in ogni caso si riconferma forte in terra natia e in Russia, a fronte di una quota di mercato del 29%.

Continua in ogni caso il dominio del binomio Samsung/Apple. Il primo è forte del proprio listino prodotti estremamente eterogeneo (anche se globalmente ha ceduto il passo a Huawei), mentre il secondo si fa forza delle buone performance di vendita dei suoi iPhone SE 2020 e della famiglia iPhone 11.

Fonte: Counterpoint

Commenta