L’ultimo aggiornamento fa somigliare Google Maps sempre più a un social network (foto)

Roberto Artigiani

Con un post sul suo blog ufficiale Google annuncia l’arrivo di una piccola ma significativa rivoluzione in Maps: presto si potranno seguire le attività di chi aggiunge contenuti. Il rilascio globale è partito dopo una sperimentazione durata più di sei mesi. La novità in poche parole introdurrà alcune funzioni tipiche dei social, come la gestione del proprio profilo (in parte in realtà già presente per chi contribuisce alle mappe), la possibilità di rendere pubblica la propria attività e ricevere notifiche a ogni upload significativo.

Già da qualche tempo infatti era possibile seguire le guide locali, da domani chi condivide foto, recensioni o liste pubblicamente potrà essere seguito da chi vuole ricevere gli ultimi aggiornamenti. Sarà poi possibile filtrare i profili pubblici per argomento (es. pizza, branch, campeggi, parchi, ecc.).

LEGGI ANCHE: I 15 migliori prodotti tecnologici del 2020 finora (secondo noi)

Google ci tiene però a rassicurare quegli utenti più attenti alla propria privacy, dichiarando che allo stesso tempo sarà implementato un sistema di gestione della condivisione delle informazioni. In particolare si potrà scegliere se mostrare a tutti o meno le proprie recensioni, le foto e gli altri post che compongono il profilo pubblico su Maps. Per poter essere seguiti da altri bisognerà seguire una procedura precisa – disponibile per alcuni utenti, immaginiamo in base ai contributi effettuati – ma poi sarà possibile porre delle limitazioni. Per esempio con un profilo “restricted” si potrà approvare chi fa richiesta di diventare follower.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Fonte: Google
  • TheJedi

    Tutte cose inutili, dateci il tema scuro anche fuori dalla navigazione!!

  • Tiwi

    sempre meglio waze come navigatore, che fa quello e basta, senza fronzoli