Ora potrete proteggere Facebook Messenger con la vostra impronta (o volto) grazie ad App Lock (foto)

Giovanni Bortolan

Facebook compie l’ennesimo passo avanti nel suo percorso finalizzato a garantire la privacy ai propri utenti. Con l’ultimo aggiornamento di Messenger infatti, Facebook introduce una serie di modifiche all’applicazione che daranno all’utente la possibilità, tra le altre cose, di proteggere l’applicazione con l’impronta digitale (o sblocco facciale).

La funzione, soprannominata App Lock, garantisce un nuovo livello di sicurezza per rendere ancora più privati i contenuti dell’applicazione, impedendo così ad altre persone di accedere all’applicazione senza il vostro permesso. Se dunque dovrete prestare lo smartphone ad un familiare/amico, non avrete nulla di cui temere. Di default App Lock utilizza lo stesso parametro biometrico che utilizzate per sbloccare lo smartphone; ciò significa che in maniera automatica vi verrà richiesto lo scan del volto (in caso di FaceID o equivalenti) oppure l’impronta digitale. La funzionalità è già disponibile per la versione iOS, mentre la controparte Android dovrà attendere qualche mese.

LEGGI ANCHE: Inizia l’integrazione di Messenger all’interno di Instagram. Novità anche per la gestione degli utenti bloccati (aggiornato)

Il tutto trova luogo nella nuova sezione Privacy delle Impostazioni dell’app, studiata per essere semplice ma completa. In questa nuova sezione l’utente potrà controllare tutti i parametri relativi alla propria tutela come l’elenco delle persone bloccate o limitate, le conversazioni segrete, le storie mutate e le impostazioni relative alla sopracitata funzione App Lock.

Fonte: Facebook