Redmi AirDots 2 ufficiali in Cina: ora suonano meglio e promettono persino la riduzione del rumore (foto)

Edoardo Carlo Ceretti Il design invece rimane invariato, così come il prezzo.

Xiaomi ha appena annunciato in Cina i nuovi Redmi AirDots 2, auricolari true wireless successori dei Redmi AirDots e Redmi AirDots S, che nell’arco di poco più di un anno sono stati venduti in oltre 3 milioni di unità. Il nuovo modello riuscirà a replicarne un successo così strepitoso?

Squadra che vince non si cambia, almeno nel design: a giudicare dalle foto ufficiali infatti, risulterà estremamente difficile distinguere i nuovi Redmi AirDots 2 dai predecessori. Anche i driver rimangono da 7,2 mm, ma Xiaomi promette bassi più potenti e una migliore resa delle frequenze medie e alte. Ed è confermata anche la connettività Bluetooth 5.0.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Air 2, la recensione

La custodia è anch’essa invariata sia nel design, sia nell’autonomia totale che più garantire, ovvero 12 ore (mentre gli auricolari suonano per circa 4 ore, con una singola ricarica). In più, è presente un non meglio precisato sistema di riduzione del rumore ambientale, che però supponiamo avrà ben poco a che fare con i più sofisticati sistemi di cancellazione del rumore, dato il prezzo di vendita.

Proprio il rapporto qualità prezzo rimane il vero cavallo di battaglia dei Redmi AirDots 2: dopo il primo periodo di prezzo promozionale (79 yuan) per la campagna di crowdfunding, il listino sarà fissato ancora una volta a 99 yuan (circa 12€).

Immagini

Via: Gizmochina.com