iPhone 12, conferme sulla confezione “light”: niente Earbuds nè caricatore 20W

Enrico Paccusse - La società di Cupertino non vuole aumentare il prezzo di vendita, e per questo è costretta a rimuovere accessori dalla confezione

Ormai le voci sono sempre più insistenti: la confezione di vendita di iPhone 12 sarà più leggera del solito. Secondo gli analisti, a mancare saranno non solo le Earbuds ma anche il caricatore a muro.

L’obiettivo di queste decisioni, che scontenteranno molti acquirenti, è semplice: mantenere lo stesso prezzo di vendita di iPhone 11, nonostante l’aggiunta di una nuova tecnologia costosa come il 5G.

LEGGI ANCHE: Gli sforzi della filiera sembrano confermare lancio a settembre per iPhone 12

Non è ancora chiara la sorte che toccherà al cavo lightning, che potrebbe effettivamente rimanere come solo e ultimo accessorio presente in scatola. Per quanto riguarda il caricatore a muro, secondo gli analisti, Apple terminerà sia la produzione del 5W che del 18W in favore di un 20W da vendere separatamente.

Considerando che le cuffie sono vendute a 29 euro, e che il caricatore attualmente presente nel sito di Apple (18W) ha un prezzo di 35 euro, bisognerebbe aggiungere 64 euro (tra il 5 ed il 10% del prezzo totale) per integrare la presunta confezione di iPhone 12.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “29/05 – iPhone 12, Microsoft Store e Facebook” su Spreaker.

Via: 9to5mac
  • Mariux Revolutions

    Ma vafangul’, và.
    Alcuni dicono che in questa maniera si vuole anche stimolare all’uso dei cavi e delle cuffie già in dotazione del consumatore, ma se quei cavi e cuffie sono ormai vecchi e dureranno per poco?
    Poi l’acquirente non sarà comunque costretto a comprarne di nuovi?
    Quante minchiate