Il mercato wearable non teme il Covid-19: primo trimestre dell’anno in crescita del 30% (foto)

Enrico Paccusse Secondo i dati IDC, ci sono state oltre 72 milioni di unità spedite nei primi tre mesi del 2020

Le spedizioni di prodotti wearable (cuffie bluetooth, braccialetti e orologi smart) sono aumentate del 29,7% nei primi tre mesi di quest’anno, nonostante il lockdown che ha colpito prima la Cina e poi il resto del mondo per via del coronavirus.

A trainare la categoria sono state senza dubbio le cuffie bluetooth, capaci di crescere del 68% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, arrivando a rappresentare più della metà del mercato wearable (54,9%). Le spedizioni di smartband, a confronto, sono cresciute del 16,2%.

LEGGI ANCHE: Le notizie di SmartWorld ora anche su Alexa

Dando uno sguardo all’elenco dei produttori, non sorprende la prima posizione di Apple, regina del settore con prodotti di punta come Apple Watch e AirPods, che riesce a consolidare la sua posizione passando in un’anno dal 23,7% al 29,3% di market share.

Nelle prime cinque posizioni della classifica, a piangere è solo Fitbit, che vede le spedizioni diminuire del 26% – tutti gli altri (Xiaomi, Samsung, Huawei e la sopracitata Apple) possono festeggiare incrementi tra il 55 e il 71% su base annua. Google, ora tocca a te!

Fonte: BusinessWire (IDC)