Chicco BebèCare: l’app per il dispositivo anti-abbandono si aggiorna con tante novità

Vincenzo Ronca

A partire da inizio 2020 per gli automobilisti neo-genitori è stata introdotta una novità molto importante per la sicurezza dei propri bambini: il dispositivo anti-abbandono fondamentale per scongiurare situazioni drammatiche in cui i bimbi vengono dimenticati nell’abitacolo.

Il principio di base del dispositivo anti-abbandono consiste nell’abbinamento di un sensore di pressione, posizionato nel seggiolino del bambino, allo smartphone tramite connessione Bluetooth e l’app per dispositivi mobili. Chicco, una delle aziende più attive nel settore dei prodotti per bambini, ha lanciato la sua app BebèCare che si abbina al suo dispositivo anti-abbandono e che nelle ultime ore ha ricevuto un importante aggiornamento con nuove funzionalità software.

LEGGI ANCHE: Huawei Watch GT 2e, la recensione

Si tratta del primo importante aggiornamento dell’app BebèCare di Chicco, di seguito elenchiamo le principali novità:

  • Nuovo livello di allarme 0, consistente nella possibilità per i genitori di allontanarsi dall’auto con lo smartphone per un tempo massimo di 3 minuti, lasciando il bimbo nel seggiolino. Questo intervallo di tempo rientra nelle attività come scaricare la spesa o fare rifornimento. Dopo i primi 3 minuti scatterà l’allarme di primo livello, il quale se non silenziato entro 40 secondi farà scattare l’allarme di secondo livello che implicherà l’invio di SMS di avvertimento a tutti i contatti registrati attraverso l’app.
  • Introduzione dell’account Famiglia con 4 dispositivi associabili allo stesso account.
  • Procedura di associazione all’account resa più semplice.
  • Possibilità di monitorare lo stato di carica della batteria del dispositivo anti-abbandono. In caso di livello troppo basso, l’app guiderà l’utente alla sostituzione.

L’aggiornamento è attualmente in fase di distribuzione, la notifica di aggiornamento dovrebbe arrivare automaticamente attraverso notifica prodotta dall’app BebèCare.