Strava non riesce a far quadrare i conti e mette a pagamento alcune vecchie funzioni gratuite

Enrico Paccusse

Strava è una delle applicazioni per il fitness più conosciute, di cui abbiamo parlato di recente per l’integrazione nativa con Apple Watch / iPhone. Nonostante la sua popolarità, pare però che il modello di business non sia sostenibile nel lungo periodo, pertanto ci saranno delle modifiche strutturali.

La registrazione dell’attività, il supporto e la componente social di Strava rimarranno gratuite. Tutto il resto, tra cui la pianificazione dell’itinerario, la dashboard di allenamento, le metriche avanzate ed i registri di allenamento, sarà incluso in un abbonamento da 5 dollari al mese (con fatturazione annuale).

LEGGI ANCHE: WindTre è l’operatore più veloce

Chiunque potrà provare il servizio completo gratuitamente per 60 giorni e poi decidere se pagare o meno. La società ci tiene ad assicurare che una versione free di Strava sarà sempre disponibile e performante, ma che gran parte dello sviluppo di nuove funzionalità sarà a beneficio degli utenti paganti. Voi cosa farete?

Via: Engadget