Eolo chiude l’anno fiscale in forte crescita: si punta a diminuire il Digital Divide

Giovanni Bortolan

Tempo di vacche grasse per Eolo. Il fornitore di servizi ha infatti comunicato i risultati dell’anno fiscale, caratterizzati da una crescita sostanziosa dei ricavi e dei nuovi clienti. Nell’ultimo esercizio in questione, chiuso lo scorso 31 marzo 2020, Eolo ha realizzato ricavi pari a 157 milioni di euro, registrando dunque una crescita del 24% rispetto al precedente periodo, suddivisi tra mercato Consumer (107 milioni) e mercato Business (50 milioni).

Nel corso dell’esercizio l’azienda ha totalizzato ben 98 milioni di euro in investimenti, supportati anche da un accordo di finanziamento risalente lo scorso dicembre per un ammontare complessivo di oltre 155 milioni di euro, cifra fornita da un pool di sei istituti di credito internazionali e domestici. Un ulteriore piano di investimenti da 150 milioni è stato annunciato lo scorso 12 maggio con l’obiettivo di azzerare il cosiddetto Digital Divide nelle aree del territorio italiano non ancora coperte da connessione ultraveloce.

Lo scopo, nello specifico, è quello di estendere la rete a banda ultra-larga FWA ad altri 1.500 comuni in Italia entro la fine del prossimo anno. In questo modo l’azienda andrà ad integrare ancor di più i 6000 comuni già coperti dal servizio, che da sole costituiscono il 78% delle unità abitative collocate nelle cosiddette “zone bianche”.

LEGGI ANCHE: Miglior Router WiFi Portatile – Maggio 2020

Dal punto di vista del settore Business invece, Eolo ha continuato lo sviluppo dei suoi servizi dedicati, arrivando a connettere circa 70 mila unità tra imprese ed enti di pubblica amministrazione.

  • ale

    e grazie tanto han pure appena rimodulato UNLATERALMENTE i vecchi profili aumentando ok la banda, ma anche i costi !

    giusto ieri tiravo madonne perchè non andava nulla…

    oggi si è ripreso, ma rimane un servizio totalmente arrogante e privo di assistenza, se hai un problema ciao.. son due mesi che se chiami c’è la voce registrata che parla del covid e che hanno problemi e poi mette giù.. i ticket non rispondono ci vogliono piu di due settimane, e poi lo trovi chiuso senza un perchè..

    2 anni fa sono stato anche due mesi senza linea…

    c’è da dire quando funziona invece va benone.. sicuramente più affidabile (per dove sono) di telecom e linea fissa, in questi mesi di covid solo ieri era ballerino..