TIM annuncia i risultati finanziari del 2020: ricavi in calo ma prospettive positive per il futuro (foto)

Giovanni Bortolan

TIM ha recentemente comunicato i risultati finanziari relativi al Q1 2020, che mostra l’impatto che ha avuto la pandemia sui ricavi e la conseguente riduzione dell’indebitamento finanziario netto.

Al 31 marzo infatti il gruppo TIM è riuscito a ridurre il suo indebitamento di oltre 923 milioni di euro, portandosi adesso attorno a quota 26,7 miliardi (21,7 after-lease). I ricavi relativi ai servizi sono stati pari a 3,7 miliardi di euro, in calo rispetto lo scorso anno (-6,6%), mentre i ricavi complessivi hanno mostrato anch’essi una flessione del -8,4%. Indubbiamente è stato rilevante l’impatto causato dalla riduzione dell’affluenza nei negozi a causa del lockdown.

LEGGI ANCHE: Offerte TIM – Maggio 2020

TIM infine ha ribadito tutte le misure attuate per tutelare sia i dipendenti che i clienti, in particolar modo nell’ambito dell’incremento della capacità e della copertura delle reti. Tale potenziamento dell’infrastruttura ha permesso di garantire continuità di servizio nonostante il picco resistrato (+80% su rete fissa e +30/40% in ambito mobile). A fronte di questa flessione sul breve termine però, secondo TIM sono prevedibili impatti ampiamente in positivo nel medio o lungo termine, dovuti principalmente all’accelerazione nell’adozione di servizi digitali e di connettività, oltre che al già citato potenziamento delle linee.

Fonte: MondoMobileWeb