Tablet: Apple perde metà del vantaggio che aveva accumulato su Samsung lo scorso anno (aggiornato: non per tutti)

I dati di IDC indicano un numero di spedizioni totali in calo di circa il 20%, mentre i dati di Strategy Analytics dipingono un quadro meno drammatico (-12%)
Tablet: Apple perde metà del vantaggio che aveva accumulato su Samsung lo scorso anno (aggiornato: non per tutti)
Enrico Paccusse
Enrico Paccusse

24,6 milioni - questo il numero di tablet spediti nel primo trimestre di quest'anno secondo i dati raccolti da IDC. Ciò significa un calo del 18,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il colpevole? Beh, lo conosciamo tutti.

Andando a spulciare la classifica, in allegato qui sotto, possiamo vedere che Apple perde metà del vantaggio in termini di penetrazione di mercato che aveva accumulato negli anni su Samsung: mentre prima la situazione vedeva la società americana in testa con il 32,9% e i coreani secondi con il 16%, ora i dati sono rispettivamente del 28% e del 20,2%.

Di fatto, Apple è la società che registra il calo più sensibile di spedizioni, con addirittura un -30,4% rispetto allo stesso trimestre nel 2019. I suoi punti persi vengono guadagnati, oltre che da Samsung, anche da Huawei (terzo posto), Lenovo e Amazon.

Rimane da vedere se il trend enfatizzato dal coronavirus si prolungherà effettivamente durante l'anno, considerando che il mercato dei tablet era già abbastanza stagnante ancor prima dell'arrivo della pandemia.

Aggiornamento 01/05/2020

Sebbene anche StrategyAnalytics concordi nel sostenere che il primo trimestre del 2020 sia stato in negativo per il mercato dei tablet, i suoi numeri sono meno drammatici: la flessione è ferma al -12%.

Ancora più curioso come questo si rifletta sui numeri delle singole società: secondo questi dati, è Huawei a subire l'impatto maggiore (-15%), con Apple appena intaccata (-3%). Il risultato è che la penetrazione di mercato non sembra essere cambiata di molto: Apple avrebbe addirittura incrementato il suo vantaggio su Samsung, raggiungendo il 29,8% di market share, a fronte di un 14,6% per la società coreana. Per i dettagli, consultare le tabelle qui sotto.

Fonte: IDC

Commenta