Telegram raggiunge i 400 milioni di utenti mensili e annuncia le ultime novità: nuovi Quiz e videochiamate in arrivo

Giovanni Bortolan -

Il ritmo di crescita di Telegram è spaventosamente alto, alla luce dei più di 1,5 milioni di nuovi utenti giornalieri, la famosa applicazione di messaggistica rivale di Whatsapp ha infranto il tetto dei 400 milioni di utenti mensili, migliorando di molto le cifre dello scorso anno. Come riportato nel sito ufficiale, il successo di Telegram (app social più scaricata in oltre 20 paesi) è dovuto anche alle numerose funzioni che sono state aggiunte negli ultimi mesi.

L’azienda poi ha approfittato di questo palcoscenico autocreato per annunciare le nuove funzioni in arrivo, sia minori che maggiori. La speranza degli utenti, nemmeno troppo velata, è quella di vedere l’arrivo delle videochiamate in tempi brevi. Il team ha confermato che la funzione è attualmente in fase di sviluppo e che arriverà nel corso del 2020. Viene rinnovato anche il Quizbot, aggiunto qualche mese fa, che ora abbraccia una via più “educativa” incorporando delle brevi descrizioni relative alla risposta corretta, oltre che un timer indicante il tempo rimandente per dare la risposta.

Quest’ultimo punto sembra occupare un posto particolarmente importante nelle gerarchie degli impegni di Telegram. La società ha infatti comunicato di voler devolvere circa 400.000$ ai vari creator di Quiz a scopo educativo. Questa cifra verrà poi spartita tra i selezionati. I quiz, specifica Telegram, non hanno né limiti di linguistici né di difficoltà.

Chi utilizza l’applicazione da molto tempo lo sa, gestire la mole di stickers salvati certe volte può risultare un compito particolarmente intricato. Proprio per questo a breve Telegram integretà un nuovo pannello dedicato attraverso il quale sarà possibile cercare tra i più di 20.000 sticker introdotti nel corso degli ultimi 5 anni.

LEGGI ANCHE: Lo Smart Working di SmartWorld

Ultime rifiniture, ma non per importanza, riguardano una rivisitazione del funzionamento del client per macOS, che permetterà di accedere alla scheda relativa ai media condivisi, un nuovo menù per gli allegati su Android ed una nuova emote animata del tiro al bersaglio (sulla falsa riga del lancio del dado introdotto qualche settimana fa).

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News.

Fonte: Telegram