Google affina la sua app Duo con nuove funzioni e l’arrivo del nuovo codec video

Giovanni Bortolan

Parola d’ordine: social distancing, pratica indispensabile e necessaria che ognuno è invitato a seguire per fare la sua parte contro la diffusione del virus. Ma per l’uomo, animale molto socievole, questa rinuncia pesa particolarmente. Se c’è dunque una possibilità di “emulare” il contatto con le altre persone ecco che questa viene sfruttata come mai prima. Questo è il caso delle videochiamate, sempre più utilizzate e ormai sdoganate anche tra i più diffidenti.

Google questo lo sa bene più di 10 milioni di nuovi utenti sono approdati sulla piattaforma Duo — e ha deciso di introdurre diverse novità volte a rendere il suo servizio di videochiamate più utilizzabile. Le novità principali sono 4, che ora andremo a vedere nel dettaglio.

Nuovo codec video

L’importanza della fluidità in una videochiamata è vitale. Fenomeni come il lag o l’audio ballerino compromettono pesantemente l’esito della conversazione, con una persona che parla normalmente ignara del fatto che il suo interlocutore senta solo pezzi di parole. Google Duo sotto questo punto di vista mette in campo numerosi rimedi, tra cui l’IA mirata a ridurre le interruzioni audio, ma dai prossimi giorni arriverà il nuovo codec video AV1, in grado di migliorare sensibilmente la resa anche in condizioni di scarsa connessione.

Foto istantanea condivisa

Funzionalità tanto semplice quanto esplicativa. Da oggi in poi durante una videochiamata sarà possibile scattare un’istantanea che catturi il momento corrente, che poi verrà mostrata automaticamente a tutti i membri presenti in quel momento, sia che si tratti di una videocall a due persone che di gruppo.

Nuovo limite di persone

E a proposito di gruppi, a fronte della grande affluenza riscontrata sull’applicazione, Google ha deciso di aumentare il numero massimo di partecipanti in una singola videochiamata, passando così da 8 a 12. Il produttore sembra però non volersi fermare qui, in quanto ha suggerito come in futuro questo numero possa crescere ulteriormente.

LEGGI ANCHE: Xiaomi: arrivano conferme sul pieghevole in stile Z Flip

Nuove funzioni ai messaggi video/audio

Chi utilizza Duo è già a conoscenza della possibilità di mandare messaggi audio o video ad altri utenti, anche con la presenza di filtri AR. Nelle prossime settimane tuttavia verrà introdotta la funzione che permetterà all’utilizzatore di rimuovere la scadenza standard fissata a 24 ore (un po’ come succede per le Storie di Instagram e servizi simili).

 

Fonte: Google Blog
  • Filo

    Prima che codec utilizzava? h265 o VP9?