Effetti di smart working e didattica a distanza: Zoom e Google Classroom nella Top 10 delle app più scaricate a marzo

Edoardo Carlo Ceretti - Al comando, come da qualche mese a questa parte, rimane TikTok.

L’emergenza sanitaria che il mondo intero sta affrontando, non solo ci sta facendo usare per più ore al giorno i nostri dispositivi mobili, ma sta anche contribuendo ad allargare i nostri orizzonti circa la varietà di app da utilizzare. E la Top 10 delle app più scaricate nel mese di marzo, stilata da Sensor Tower, dimostra tutti gli effetti dello smart working e della didattica a distanza.

Se al comando della classifica complessiva rimane saldamente TikTok, con 115,2 milioni di installazioni (+98,4% rispetto ad un anno fa), dando uno sguardo a quella specifica dell’App Store ci accorgiamo che, al primo posto, compare Zoom. Sebbene stia attraversando un periodo travagliato a causa delle accese polemiche circa le precarie condizioni di sicurezza e privacy che offre, il servizio di videoconferenze sta beneficiando enormemente del periodo di isolamento, affermandosi come una delle più diffuse soluzioni per lavoratori e studenti.

LEGGI ANCHE: Google Stadia è disponibile gratuitamente per tutti!

Zoom si guadagna anche il quarto posto nella classifica del Play Store e il terzo in quella complessiva, mentre Google Classroom – ormai strumento indispensabile per gli adolescenti di tutto il mondo – si issa al decimo posto. Menzione anche per VooV Meeting (Tencent), Microsoft Team e Houseparty, altri servizi che stanno consentendo alle persone di mantenersi in contatto durante questo difficile periodo.

Chiudiamo infine con le app social, che complessivamente continuano a riscuotere un grande successo. Instagram, Facebook, Messenger, WhatsApp e Snapchat rimangono nei piani alti delle classifiche, ma anche Netflix e YouTube rappresentano validi alleati per combattere la noia delle lunghe giornate passate in casa.

Fonte: Sensor Tower