La cancellazione del rumore potrebbe presto diventare uno standard, grazie ai nuovi chip Qualcomm

Giovanni Bortolan

Il colosso globale Qualcomm, produttore di una grossa fetta di processori e chip dedicati all’ambito mobile (Snapdragon primo fra tutti), ha annunciato i suoi nuovi chip audio Bluetooth a basso consumo, mirati a migliorare la qualità sonora e molti altri aspetti.

I nuovi arrivati sono stati progettati per offrire uno supporto wireless sensibilmente migliorato, grazie all’innovativa tecnologia Qualcomm TrueWirelessTM Mirroring. Questa tecnologia permette alle cuffie di dimezzare la sincronizzazione necessaria tra cuffia-telefono e cuffia-cuffia. Pensati appunto per le cuffie wireless, i due nuovi chip QCC514X e QCC304X (il primo per la fascia alta, il secondo per quella media e bassa) offriranno maggiore solidità di connessione, una durata maggiore della batteria, il supporto agli assistenti vocali e soprattutto una parte hardware dedicata esclusivamente alla cancellazione attiva del rumore.

LEGGI ANCHE: Assistant cambia look su Android e iOS

Ed è proprio qui che le cose si fanno interessanti. L’aver aggiunto una parte dedicata al proprio standard di cancellazione dei rumori (Hybrid ANC di Qualcomm) renderà questa caratteristica potenzialmente più popolare all’interno delle cuffiette wireless, anche quelle più economiche. Questo va di pari passo con il movimento di mercato, che vede nella ANC una funzione sempre più ricercata dagli utenti.

Via: TheVerge