Sound X, lo speaker smart di Huawei arriva in Europa

Giuseppe Tripodi

Insieme alla nuova famiglia P40, oggi Huawei ha presentato anche Sound X: si tratta di uno spreaker smart che avevamo già visto in passato, ma che adesso sembra finalmente destinato a lasciare il mercato cinese per arrivare anche in Europa.

LEGGI ANCHE: Anteprima Huawei P40 Pro

Huawei Sound X è stato realizzato in colaborazione con Devialet, società francese specializzata nella produzione di amplificatori di fascia alta. A tal proposito, lo speaker si presenta bene: al suo interno troviamo 2 woofer (per un totale di 60W di potenza e bassi fino a 40 Hz) accompagnati da altri 6 altoparlanti (che raggiungono complessivamente 48W di potenza). Il tutto con audio a 360°, certificazione audio Hi-Res e la possibilità di accoppiare più Sound X tra loro per moltiplicare l’esperienza d’ascolto. Inoltre, pare che il volume sia davvero molto elevato: fino al doppio rispetto ad HomePod di Apple, secondo quanto dichiarato da Huawei.

All’interno troviamo un MediaTek MT8518, CPU quad core da 1,5 Ghz, accompagnata da 512 MB di RAM e 8 GB di memoria interna. Per quel che riguarda la connettività, non c’è il jack audio ma troviamo Bluetooth 5.0 e WiFi 802.11 a/b/g/b/ac (dual band a 2,4 GHz e 5GHz). Ovviamente non manca la possibilità di rispondere alle telefonate, grazie a ben 6 microfoni integrati.

Per quel che riguarda la parte smart, invece, nel video di presentazione è stata mostrata la funzione di Huawei Share, che permette di collegare e riprodurre audio semplicemente poggiando lo smartphone sullo speaker, nonché la possibilità di mettere temporaneamente in muto lo speaker poggiando una mano sul pannello in cima, che ospita i controlli touch.

Attualmente la funzione di controllo vocale sembra essere un’esclusiva per il mercato cinese, ma non escludiamo che possa arrivare successivamente anche nel nostro paese tramite un aggiornamento software.

Non sappiamo ancora il prezzo per l’Europa: in Cina ha un costo di 1.999 Yuan (poco meno di 260€ al cambio attuale), ma non conosciamo ancora quale sarà il costo per il nostro mercato.

Video

Foto